Giovedi, 19 Settembre, 2019

Tesla, per Elon Musk c'è un sabotatore

ANSA        
          +CLICCA PER INGRANDIRE ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Esposti Saturniano | 21 Giugno, 2018, 08:53

Un "piccolo incendio" e un presunto sabotaggio. Non ci sono stati feriti ma il problema ha interrotto la produzione per diverse ore.

Secondo le prime ricostruzioni, il dipendente avrebbe effettuato delle modifiche dirette del codice al sistema di produzione di Tesla, ed avrebbe inviato "grandi quantità di dati altamente sensibili" a terze parti.

Nei giorni scorsi il Ceo Elon Musk aveva denunciato la presenza di un "sabotatore" all'interno della fabbrica con una email diretta ai lavoratori, dopo che domenica un modello realizzato dall'azienda era andato a fuoco a Los Angeles.

Il motivo? Secondo Musk, il dipendente avrebbe attuato il sabotaggio perché "voleva una promozione che non ha ottenuto". Il tutto pare essere ora al centro di un'indagine esterna (e anche interna), per verificare se l'uomo in questione abbia agito o meno da solo o se per conto di una qualche organizzazione. Cioè, in sostanza, chi scommette su un ribasso del titolo in borsa, le compagnie petrolifere o le case automobilistiche tradizionali: "Non voglio farvi uscire di testa - scrive Musk ai dipendenti - ma si dice che queste società non siano sempre super gentili". Tra incidenti causati dal pilota automatico, azioni che scendono e manager che se ne vanno per passare alla concorrenza, Tesla sta vivendo un momento turbolento: la regina dell'auto elettrica che sembrava invincibile e il suo patron, quell'Elon Musk da molti visto come il nuovo Steve Jobs, sta attraversando il periodo più buio della sua storia. Il CEO di Tesla, infatti, afferma che se le aziende sono disposte ad imbrogliare sulle emissioni dei gas di scarico delle loro auto potrebbero essere in grado di imbrogliare anche in altri modi. Tesla è infatti in una fase cruciale: per evitare reazioni negative di mercati e azionisti, entro la fine di giugno dovrà raggiungere il traguardo delle cinquemila Model 3 prodotte a settimana.

Ambizione e voglia di stupire non sono certo caratteristiche che mancano ad Elon Musk.

Altre Notizie