Domenica, 16 Giugno, 2019

Maltempo, Aquarius cambia rotta. Salvini: "Sono attrezzati"

Vento e mare grosso, Aquarius cambia rotta Aquarius vira verso la Sardegna causa maltempo. "I migranti a bordo sono esausti e scioccati"
Evangelisti Maggiorino | 16 Giugno, 2018, 19:15

Mi sembra che una nave ( in riferimento a Dattilo, la principale nave della Guardia Costiera, in aiuto ad Aquarius) che prende a bordo sistematicamente 500 persone sia attrezzata, e ne hanno a bordo cento. Ad annunciarlo è stato Sos Mediterranee con un tweet, nel quale si sottolinea anche che " le persone a bordo sono esauste, scioccate e con il mal di mare". Compreso lo scrittore Edoardo Albinati: "ha detto - scrive il ministro - 'adesso, se muore un bambino (sull'Aquarius, ndr), voglio vedere che cosa succede del nostro Governo'". Infatti dopo le tante contese internazionali e le frecciatine tra i capi di Stato, alla fine si è deciso che Aquarius, aiutata da navi della Guardia Costiera italiana, attraccherà al porto di Valencia. Tuttavia, assicura la Guardia costiera, il trasferimento procede "senza particolari criticità".

Nella notte, la nave Acquarius - diretta al porto di Valencia per sbarcare le centinaia di migranti salvati la scorsa settimana nelle acque libiche e divenuti loro malgrado i protagonisti di un lungo braccio di ferro diplomatico tra l'Italia, Malta e l'Unione Europea - ha cambiato rotta e ha puntato la prua verso la Sardegna. Parole raccolte anche dall'Alto rappresentante dell'Ue per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini.

Ma altri 40 migranti in attesa di sbarco si trovano in queste ore a bordo della nave militare americana Uss Trenton, che li ha soccorsi martedì al largo della Libia, dove il gommone su cui viaggiavano si era capovolto.

Come precisa il comando della Sesta Flotta in un comunicato, l'equipaggio della Trenton ha "visto in un primo momento dodici corpi apparentemente senza vita", ma i soccorritori "hanno dato priorità al recupero di coloro che avevano bisogno di aiuto immediato". L'arrivo delle navi che trasportano i 629 migranti potrebbe, però, essere ritardato dalle cattive condizioni atmosferiche lungo il percorso dalle coste italiane a quelle spagnole. Incerta, invece, resta la tappa intermedia ma non si esclude un attracco al porto di Arbatax, in Ogliastra.

Altre Notizie