Domenica, 24 Giugno, 2018

La famiglia: "Chiediamo silenzio sulle indagini"

Morte Astori Il difensore della Fiorentina Davide Astori
Deangelis Cassiopea | 14 Giugno, 2018, 17:00

"Silenzio e rispetto per Davide", chiede la famiglia di Davide Astori, dopo le notizie degli ultimi giorni. "In segno di rispetto per Davide, oltre che per noi, chiediamo che venga mantenuto il silenzio più rigoroso relativamente alle indagini in corso da parte della Procura".

Il giocatore era anche un componente della Nazionale italiana che quest'anno non prenderà parte ai Mondiali che stanno per iniziare il Russia.

Stando quanto emerge dalla nuova perizia medica, i cui risultati sono stati riportati dal quotidiano Corriere della Sera sulla base della perizia effettuata dai professori Carlo Moreschi e Gaetano Thiene, incaricati dal pm Barbara Loffredo, Davide Astori, non sarebbe morto dolcemente nel sonno come si ipotizzava inizialmente, ma avrebbe sofferto perché sveglio e cosciente di quanto stava accadendo. "Non appena il lavoro sarà terminato decideremo se proseguire l'indagine o chiedere l'archiviazione".

La sua famiglia, la sua squadra, i suoi amici sono ancora giustamente sconvolti per l'improvvisa scomparsa del capitano della Fiorentina nella notte di domenica in un albergo di Udine. "Vi ringraziamo". Comprendendo le ragioni della richiesta ci ripromettiamo di non riportare altre informazioni sulla morte di Davide Astori che non siano previamente approvate dalla famiglia. E' la risposta a una morte drammatica che viene fuori dalla perizia.

Altre Notizie