Venerdì, 17 Agosto, 2018

Milan, è pronto un nuovo socio. Con la regia di Jorge Mendes

Bogarelli Milan, Bogarelli: «il club vale un miliardo, ho un compratore»
Cacciopini Corbiniano | 14 Giugno, 2018, 05:57

Al momento, secondo quanto risulta, appare un'ipotesi remota la possibilità che Elliott partecipi all'udienza al fianco del club. Una svolta importante potrebbe arrivare nei prossimi giorni, perché a quanto pare sarebbe stato trovato anche un socio di minoranza pronto ad affiancare l'attuale proprietario milanista e ad immettere nelle casse di "Casa Milan" la liquidità necessaria per dare credibilità e sostenibilità al progetto partito dopo l'acquisizione delle quote societarie da Fininvest. Con Li destinato a un ruolo alla Thohir: anche l'imprenditore indonesiano che in un primo tempo aveva rilevato l'Inter da Massimo Moratti ha ancora una quota di minoranza in attesa che gli venga liquidato l'ultimo 35 per cento che ha ancora in mano, quando il valore del club nerazzurro sarà' diventato più consistente. Su cui al momento resta ancora una coltre di riservatezza, che però è destinata a cadere in tempi piuttosto brevi. Yonghong Li, come si apprende in queste ore, è stato costretto a far spazio a un nuovo socio, alla luce delle difficoltà economiche incontrate a causa della mancata qualificazione in Champions e dai mancati ricavi prospettati dall'Oriente. A maggior ragione se verrà ufficilizzato l'ingresso di nuovi capitali con "fondi freschi": una banca d'affari milanese in questi giorni sta lavorando per concedere le garanzie finanziarie necessarie per confincere l'Uefa. Il nome non è ancora trapelato, ma la giornata di venerdì potrebbe essere quella decisiva.

L'operazione secondo i rumors raccolti dalSole 24 Ore prevederebbe l'ingresso del nuovo azionista americano che inizialmente entrerebbe in minoranza fornendo i capitali necessari al cinese Yonghong Li per onorare l'impegno sull'ultima tranche di aumento di capitale: cioè 32 milioni. Le ultime indiscrezioni parlano di un uomo d'affari internazionale (non italiano e nemmeno cinese), che avrebbe credenziali tali da cancellare ogni dubbio sul futuro del Milan e probabilmente convincere il Tas di Losanna a ribaltare la probabile esclusione dall'Europa del club di via Aldo Rossi.

Denaro che in teoria potrebbe essere versato anche a fine mese, intorno al 29 giugno prossimo, ma Yonghong Li già entro la fine della prossima settimana vuole riuscire a versare tutto.

Altre Notizie