Lunedi, 20 Agosto, 2018

Juventus, Allegri: "La Roma crescerà"

Juventus, Allegri: Allegri: "Ho detto di no al Real Madrid! Avevo dato la mia parola ad Agnelli"
Cacciopini Corbiniano | 13 Giugno, 2018, 18:58

Il tecnico della Juventus ha raccontato ai microfoni di Sky Sport come sono andate le cose tra lui e Florentino Perez, che nei giorni scorsi era alla ricerca di un allenatore per il suo club dopo l'addio improvviso di Zidane.

Il calcio che ti piace è quello? Questa per me è una settimana di vacanza perché sono casa e poi stare insieme ai bambini e ad un gruppo di amici che mi aiuta, anzi organizzano tutto loro. Poi l'Inter, con Spalletti che si nasconde e fa l'attore. "Golovin? Mi dicono che è bravo ma non lo so".

"Ho parlato con il presidente è una volta data la parola per rispetto, al Presidente e alla Juventus e per il rispetto di tutti che io rimanessi alla Juventus". Per vincere le finali ci vuole anche un po' di fortuna.

È arrivata anche la telefonata del Chelsea?

Sei rimasto perché hai dato la parola, per degli affetti importanti e perché c'è ancora da scrivere una storia in bianconero, cosa dipende questo? Ovviamente vogliamo lottare ancora per scudetto e Champions League. Bisogna continuare a migliorare a continuare quanto iniziato quattro anni fa. Al momento Allegri non si sbilancia: "Spero di sì ma prima di saperlo definitivamente bisogna aspettare il Mondiale". Negli ultimi 11 anni il capocannoniere 6 volte è stato Ronaldo e 5 Messi e si sono divisi anche i palloni d'oro. Una volta abbiamo beccato in finale il Real e abbiamo perso e una volta abbiamo beccato il Barcellona e abbiamo perso.

Quanti sono i giocatori della Juventus al Mondiale? "Gli altri, invece, si divertiranno e i favoriti sono molti".

"Mah non è l'anno di Dybala".

DYBALA - "Non è l'anno di Dybala: ha fatto molto alla Juventus, ha avuto un momento di transizione a metà stagione perché ha pagato questi paragone con Messi". Tu fai come a Carpi e butti via i vestiti. Non si può dire lo stesso di Higuain, il cui futuro a Torino non appare certo: "La Juve, fra le sue qualità più grandi, ha quella di accontentare chi vuole andare via". C'è una società solida, forte e far rimanere giocatori contro voglia può essere dannoso. Vedremo dal 9 luglio in poi. "Con l'Inter hanno fatto una prestazione importante".

Sì, il Real Madrid mi ha cercato. Nuovi record? Quando finisce la stagione dobbiamo riazzerare. "Ho semplicemente avvisato di questo tutti quelli che mi avevano cercato". Infine bocca cucita sul mercato: "Milinkovic Savic e Cancelo sono due bei giocatori ma non ne parlo perché non sono nostri".

"Grazie a voi buon lavoro".

Allegri noi la ringraziamo davvero per il tempo che ci ha dedicato.

Altre Notizie