Mercoledì, 14 Novembre, 2018

Amazon:Ispettorato, assuma 1.300 persone - Emilia-Romagna

Amazon Italia deve assumere 1300 precari Amazon ha sforato le quote di interinali. L’Ispettorato del lavoro: “Deve assumere 1
Esposti Saturniano | 10 Giugno, 2018, 23:07

Non si è fatta attendere la richiesta dei sindacati, con la Cgil che propone di sedersi al tavolo per dare seguito alla richiesta di stabilizzazioni sulla base del verbale dell'Ispettorato. E' quanto ha stabilito l'Ispettorato nazionale del lavoro al colosso dell'e-commerce, dopo aver avviaot un accertamento nei confronti della società Amazon Italia Logistica. Dall'analisi degli ispettori è emerso che l'azienda ha superato il limite mensile di 444 contratti somministrazione attivabili: hanno rilevato infatti 1308 contratti per lavoratori somministrati.

Si legge nella nota dell'Ispettorato del lavoro: "È stato contestato all'azienda di aver utilizzato, nel periodo da luglio a dicembre 2017, i lavoratori somministrati oltre i limiti quantitativi individuati dal contratto collettivo applicato".

La decisione potrebbe avere un impatto da subito.

Amazon ha sforato le quote per l'utilizzo di "lavoratori somministrati": dovrà assumere 1.300 interinali, che potranno chiedere la stabilizzazione del loro contratto di lavoro dal primo giorno del loro utilizzo.

"Amazon è un datore di lavoro corretto e responsabile. Rispettiamo il lavoro svolto dall'autorità ispettiva e ci impegniamo affinché tutte le osservazioni che ci vengono rivolte siano affrontate il più rapidamente possibile". "In questi giorni abbiamo ricevuto il verbale di accertamento e in esso non è riportato il numero di contratti in somministrazione citato nei media e nel comunicato stampa dell'Ispettorato del Lavoro", sottolinea Amazon nel comunicato.

Poi la precisazione: "Ricorriamo nei periodi di picco a personale in somministrazione il cui ruolo ci aiuta a gestire con efficienza il nostro lavoro". "Per esempio, il nostro centro di distribuzione di Castel San Giovanni quando ha aperto nel 2011 impiegava 150 persone a tempo indeterminato". In esito ad altri profili oggetto di accertamento non sono invece emerse irregolarità, né sono state accertate violazioni in tema di controllo a distanza dei lavoratori. Secco - su Facebook - il commento di Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico: "Sono felice per i lavoratori di Amazon che hanno avuto finalmente giustizia". Il problema è però, secondo quanto rilevato, nell'abuso di tale modalità rispetto ai limiti di legge. "E' una vittoria dell'impegno dei lavoratori e del sindacato e conferma la nostra linea", esulta su Twitter Carmelo Barbagallo, segretario generale della Uil.

Altre Notizie