Вторник, 19 Июня, 2018

Fantasmi sulla Serie B: la Procura Federale indaga su Spezia-Parma

Al termine di Spezia Parma la squadra emiliana ha festeggiato la promozione in Serie A Al termine di Spezia Parma la squadra emiliana ha festeggiato la promozione in Serie A
Cacciopini Corbiniano | 09 Июня, 2018, 18:52

In attesa di ulteriori sviluppi, il timore della Parma calcistica è quella dell'apertura di un processo sportivo che, nella migliore delle ipotesi, potrebbe portare al coinvolgimento del club per responsabilità oggettiva, mettendo a rischio l'esito dell'ultimo campionato di Serie B e rimettendo in discussione il verdetto del campo, con i ducali secondi e il Frosinone, terzo solo per la peggiore differenza reti negli scontri diretti, costretto a disputare i playoff. A entrambi è stato semplicemente chiesto conto di due messaggi di testo, inviati a loro ex compagni di squadra in forza allo Spezia nei giorni precedenti la gara - sottolinea il Parma -. L'obiettivo è quello di far luce su due sms inviati da due giocatori del Parma (Emanuele Calaiò e Fabio Ceravolo) ai colleghi qualche giorno prima della partita in programma per l'ultima partita di Serie B. La Gazzetta dello Sport parla di "riferimenti ambigui alla prestazione in difesa dello Spezia, quasi un invito a non metterci troppo cuore magari spingendo anche sulle differenti motivazioni di classifica, con i padroni di casa già fuori da qualsiasi discorso di playoff e il Parma invece in piena lotta per la promozione diretta in Serie A senza passare dagli spareggi".

Il vantaggio di Ceravolo dopo 10 minuti e il gol del raddoppio di Ciciretti nella ripresa. Lo 0-2, combinato con le notizie provenienti da Frosinone con la squadra ciociara fermata dal Foggia proprio quando stava per conquistare la promozione, ha poi scatenato la festa di Parma e del Parma, protagonista addirittura di un salto triplo, dalla D alla Serie A, in soli tre anni.

Bisogna stabilire se sono coinvolti altri tesserati del Parma e lo stesso club ma al momento l'ipotesi pare esclusa.

Per questa ragione gli ispettori della Procura sono stati messi in preallarme dai giocatori dello Spezia e dalla società. Evitando di rispondere ai messaggi, ma evidentemente dandogli un peso. Sarà questo il bivio fra archiviazione del fascicolo o emissione dei deferimenti.

Altre Notizie