Martedì, 23 Ottobre, 2018

Riforma pensioni, Quota 41 con calcolo contributivo? Ecco quanto si perderebbe

Pensioni Quota 100 cos'è come funziona e cosa prevede la nuova riforma 6 giugno 2018
Esposti Saturniano | 09 Giugno, 2018, 15:55

Ci ricadono in toto coloro che hanno addirittura iniziato a versare dopo la fine del 1995.

In questi giorni, e in quelli passati, si è fatto un gran parlare della cosiddetta "Quota 100" teorizzata dal nuovo esecutivo che, in pratica, prevede l'uscita dal mondo del lavoro e l'entrata in quello della pensione quando la somma fra età anagrafica e contributi annui versati al fisco raggiunge, appunto, "quota 100", con un limite minimo a 64 anni e 36 di contributi.

Secondo le prime indiscrezioni, in attesa che i progetti siano definiti nei dettagli, sembrerebbe possa essere accantonata l'esperienza dell'Ape social ma anche la pensione con 41 anni di contributi indipendentemente dall'età anagrafica prevista ora per i lavoratori precoci impegnati in attività gravose o per quelli e che pur contando su questo numero di anni di contributi ora sono disoccupati. Tanto che lo stesso Salvini, in serata, ha voluto ribadire "l'impegno sacro di smontare la Legge Fornero pezzo per pezzo".

Se sarà data possibilità, come segnalato da più parti, di andare in pensione a partire, comunque, da una età minima di 64 anni e 41 anni di contributi, potrebbero esserci delle categorie penalizzate.

L'Opzione Donna è una forma di pensione anticipata dedicata alle lavoratrici. Ancora, c'è chi teme l'annullamento delle pensioni agevolate già esistenti, come la pensione di anzianità con le quote riservata agli addetti ai lavori usuranti, chi ha paura dell'annullamento dell'Ape... Per gli importi di pensione piu alti con le stesse percentuali di taglio di "solidarieta " da una parte, e tassazione piu bassa dall'altra, si avrebbe addirittura un innalzamento del netto. Con le nuove regole, non avendo i contributi necessari alla quota 100, potrebbe dover aspettare - se non ci sarà una clausola di salvaguardia ad hoc - i 67 anni andando quindi nel 2023, cui andrà aggiunta la nuova aspettativa di vita nel 2021 e nel 2023. Presto dovrà confrontarsi con l'esigenza di dare risposte concrete ad un programma ambizioso e ad un elettorato che si aspetta molto da un gruppo di ministri che ha la fiducia di una maggioranza che racchiude non solo i parlamentari, ma anche la fetta più larga del popolo italiano.

"Alle lavoratrici che non hanno maturato entro il 31 dicembre entro il 31 dicembre 2015 i requisiti previsti per effetto degli incrementi della speranza di vita". Secondo Boeri, per applicare una "quota 100" senza un'età minima servirebbero 20 miliardi di euro all'anno: secondo le stime della Lega e M5S, invece, ne basterebbero 5.

Mettiamo il caso che un lavoratore, a 62 anni di età, abbia già raggiunto il requisito richiesto per l'attuale pensione anticipata ordinaria, pari a 42 anni e 10 mesi di contributi.

(Teleborsa) Sono stati in tanti a notare che nel lungo discorso programmatico pronunciato ieri in Senato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, durato più di 70 minuti, ha brillato per assenza uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale, considerato centrale nel programma di governo targato Lega-M5s: nessun riferimento esplicito al superamento della Legge Fornero che però resta un impegno prioritario, stando a quanto dichiarato dai rispettivi leader politici del governo gialloverde. In questo caso, l'assegno di pensione sarà però calcolato interamente con il sistema contributivo, e non in parte contributivo e in parte retributivo.

La pensione anticipata quota 100 riduce l'assegno?

Altre Notizie