Martedì, 23 Ottobre, 2018

Penalità in Canada per Daniel Ricciardo

Red Bull contrordine perché la MGU-K di Ricciardo è da sostituire F1, verso GP Canada 2018. Newey: “Ricciardo andrà in penalità”
Cacciopini Corbiniano | 08 Giugno, 2018, 14:43

Se laRed Bull in qualifica fatica a tenere il passo di Mercedes e Ferrari, è a causa della power unit Renault. Chi è destinato a subire l'arretramento di 10 o più posizioni in griglia di partenza è Daniel Ricciardo, per la necessaria sostituzione del motogeneratore K andato in panne dopo 18 giri appena a Montecarlo. Dipende se a Monaco la batteria è rimasta danneggiata, oppure no ma le parti interne era carbonizzate quindi ne sarei sorpreso.

In questo quadro va inserito anche il rapporto Renault-Red Bull, che negli ultimi anni è sempre stato particolarmente teso, e ormai sembra essere giunto al capolinea, visto che il contratto scade a fine 2018.

Tuttavia, la sfortuna potrebbe non finire qui: l'ipotesi di utilizzare un terzo Energy Store o una nuova centralina costerebbero al team altre 5 posizioni, se si ritenesse necessario penalizzare Ricciardo anche in questi termini.

Se invece Red Bull decideranno di montare una terza power unit completa, Ricciardo non dovrà scontare ulteriori sanzioni poiché i restati elementi sono permessi fino a tre esemplari.

La tempistica è quella giusta per introdurre sviluppi alle power unit, il Gran Premio del Canada, settima gara stagionale, circuito buono per trarre beneficio dagli aggiornamenti e gestire al meglio la rotazione del materiale nel prosieguo del campionato. Una piccola consolazione, però, arriva dalla possibilità di montare il nuovo motore evoluto che, secondo Newey, garantirà un decimo in più al giro; non farà certo la differenza, ma almeno dalle retrovie, sarà leggermente più semplice rimontare.

Altre Notizie