Mercoledì, 20 Giugno, 2018

Fabrizio Corona: "Ero "malato cronico di donne"

Fabrizio Corona e la fidanzata Silvia Provvedi Pg: condannare Corona a 2 anni 9 mesi per tutti i reati
Deangelis Cassiopea | 07 Giugno, 2018, 17:59

In primo grado Corona era stato condannato a un anno per un illecito fiscale ed era stato assolto, invece, per le altre accuse tra cui quella più pesante di intestazione fittizia dei beni.

Ai giornalisti ha detto: "Io non mi sento rappresentato da Di Maio e da Salvini".

È tornato in Tribunale a Milano per il processo d'appello sull'ormai nota vicenda dei soldi in contanti, trovati anche in un controsoffitto, mano nella mano con la fidanzata Silvia Provvedi del duo canoro "Le Donatellas", Fabrizio Corona che ovviamente non ha nemmeno risparmiato attacchi, sin da subito, alla Procura.

Non poteva mancare una sua valutazione sull'attualità: "Con questo presidente del Consiglio e questi ministri che ci sono il ministro posso farlo anch'io, se Salvini è ministro dell'Interno io posso essere ministro della Giustizia", seguita dal tweet del ministro: "Ci mancava pure Corona". "La differenza è che prima non potevo camminare, parlare e difendermi ora lo posso fare", ha detto inoltre l'ex fotografo dei vip che, in completo cammello, camicia bianca, occhiali da sole e abbronzatura d'ordinanza, è apparso sicuro è determinato. Ma oggi ci sono.

Fabrizio Corona, fra un guaio giudiziale e l'altro - è tornato questa mattina in tribunale per il processo d'appello - si è calato nelle vesti di opinionista politico attaccando il neonato governo Conte mentre a Palazzo Madama il Presidente del Consiglio stava chiedendo la fiducia in Senato. Tra i progetti futuri, invece, Corona sta lavorando a un programma televisivo su chi viene arrestato e finisce in carcere ingiustamente. "Nelle scorse settimane sui giornali di gossip si era parlato di una rottura della relazione tra l'ex" re dei paparazzi" e la showgirl, ma la stessa Provvedi ai cronisti fuori dall'aula ha spiegato che "noi litighiamo ma stiamo insieme, è una storia turbolenta, ma ci lega tanto". Il processo e' stato aggiornato al 21 settembre per le dichiarazioni spontanee dell'imputato.

Il sostituto pg ha chiesto ai giudici, prima di tutto, la rinnovazione del dibattimento con le testimonianze in aula di Geraldine Darù - che fu 'grande accusatrice' dell'ex agente fotografico sui circa 2,6 milioni trovati in un controsoffitto e in Austria - e di Francesca Persi, coimputata e per la quale ha chiesto 1 anno e 7 mesi.

Altre Notizie