Вторник, 19 Июня, 2018

Trionfo Ducati al Mugello: vince Lorenzo davanti a 'Dovi'. Terzo Valentino Rossi

MotoGp Mugello vince Lorenzo davanti a Dovizioso e Rossi   
                       
                
         Oggi alle 14:38 MotoGp Mugello vince Lorenzo davanti a Dovizioso e Rossi Oggi alle 14:38
Cacciopini Corbiniano | 03 Июня, 2018, 22:40

Il primo trionfo in Ducati spinge il pilota spagnolo a togliersi qualche sassolino dalle scarpe, nonostante alla vigilia aveva garantito che non cercava vendette. Molti dicevano che avevo un metodo sbagliato nella mia guida, ma quando la Ducati mi ha dato un nuovo serbatoio ho sentito subito un buon feeling. "Ho faticato tanto soprattutto sull'anteriore, ma alla fine quella che ho fatto è stata la scelta giusta, perché sono riuscito a spingere nel finale ma mantenendo a distanza Iannone. Era il mio obiettivo tornare sul podio al Mugello, sono contentissimo", ha concluso il 'Dottore'. Rossi e Lorenzo, entrambi per magagne tecniche, in questa giornata di rosso e di giallo sono due simboli di come si possa essere soli (con i propri team ) a smazzarsela e di come poi ci si possa ritrovare in tanti a ricredersi davanti al loro rilancio. Al 7° giro Dovizioso passa Rossi per il secondo posto e si mette in caccia di Lorenzo. Il campione del mondo prova a restare aggrappato alla moto fino all'ultimo ma stavolta non riesce ad evitare la caduta nella ghiaia, che lo costringe a ripartire dalle retrovie. Il numero 46 si lascia alle spalle le due Suzuki di Iannone e Rins e a 6 giri dalla fine piazza un sorpasso perfetto ai danni del connazionale della Pramac Racing. Questo è il Lorenzo che stavamo aspettando da moltissimo tempo.

Lo spagnolo ha preceduto una pattuglia tutta italiana, che si è data battaglia per tutta la gara. Non ho mai mollato, ho vissuto momenti duri ma sapevo di poter vincere con questa moto, come quando ero l'unico a credere di poter vincere con la Derbi. "Forse è mancata un po' di fiducia nei miei confronti da parte di Dall'Igna, o almeno non al 100%", ha detto ancora Lorenzo.

Altre Notizie