Вторник, 19 Июня, 2018

Usa, Pil rallenta oltre le attese nel primo trimestre

La domanda interna sostiene la crescita, male le esportazioni Pil, confermata la crescita
Esposti Saturniano | 03 Июня, 2018, 12:43

Un aggiustamento che fa parlare di una "leggera decelerazione" nel primo trimestre 2018, mentre il rallentamento tendenziale (ovvero su base annua) è confermato al +1,4% dal +1,6%. La variazione acquisita per il 2018 è pari a +0,8%.

Anche le esportazioni sono state riviste al ribasso dal 4,8% al 4,2%, mentre le importazioni sono state ritoccate al rialzo dal 2,6% al 2,8%.

Sul piano interno, l'apporto dei consumi privati è stato positivo per 0,3 punti e quello degli investimenti negativo per 0,2.

Se si guarda alle componenti dal lato della domanda, annota l'Istat, "le esportazioni di beni e servizi sono diminuite in termini congiunturali del 2,1%, gli investimenti fissi lordi dell'1,4% mentre i consumi finali nazionali sono cresciuti dello 0,3%". Lo ha confermato l'Istituto statistico spagnolo INE che ha pubblicato i dati definitivi del PIL.

Nel primo trimestre del 2018 il Pil è aumentato dello 0,3% rispetto al trimestre precedente e dell'1,4% nei confronti del primo trimestre del 2017. Una crescita che il Codacons definisce ancora debolissima e insoddisfacente, e sulla quale pende la spada di Damocle delle clausole di salvaguardia. "Se scatterà l'aumento dell'Iva e delle accise, la crescita della spesa registrata nel 1* trimestre del 2018 non solo verrà annientata, ma si verificherà una ecatombe sul fronte dei consumi nel nostro paese, che scenderanno del -0,7% solo nel 2019 per effetto dei rincari dei listini", afferma il presidente Carlo Rienzi.

(Teleborsa) - L'economia americana è cresciuta a un ritmo più lento rispetto a quanto preventivato.

Altre Notizie