Martedì, 13 Novembre, 2018

Capello: "Il Napoli ha pagato la non abitudine a vincere..."

Fabio Capello al premio Football Leader Fabio Capello al premio Football Leader
Cacciopini Corbiniano | 30 Mag, 2018, 04:27

Su Ancelotti: "Un grande allenatore che ha lavorato in giro per il mondo, con mentalità internazionale, non dimentichiamo che il Napoli a livello internazionale è uscito subito, quindi non pensare a livello internazionale è un errore per una società come il Napoli". La loro è una routine vincente, che non ti permette distrazioni. Quando arrivi in una squadra bisogna capire quali sono i punti di forza e di debolezza, anche sul piano del gioco. Se quest'anno non avessero vinto la Champions ci sarebbe stata una rivoluzione. "Sotto questo aspetto si, perchè i calciatori sono attenti a chi sia l'allenatore dove andranno a giocare".

Sostituirlo non sarà facile. Infine un parere sulla nazionale e su Balotelli: "Purtroppo per allenare la Nazionale non c'è tempo, ora Mancini deve iniziare a capire i valori e le caratteristiche dei giocatori che ha selezionato, sarà un periodo di studio e si cercherà di capire le cose buone e quelle che non vanno bene senza criticare. Così anche Ancelotti, che fa esprimere un calcio piacevole facendo vincere le sue squadre". La fortuna è trovare una squadra vincente con dei giocatori che possano essere da guida per tutti gli altri. "Non ne vedo un altro come lui in Europa". "La maglia della Nazionale è molto pesante, vedremo se i giovani sopporteranno questo peso".

Altre Notizie