Martedì, 13 Novembre, 2018

Due agenti uccisi a Liegi

Liegi (Belgio): uomo prende in ostaggio una donna e uccide due poliziotti e un passante A Liegi un uomo ha ucciso tre persone e preso una donna in ostaggio
Evangelisti Maggiorino | 30 Mag, 2018, 00:53

Non è conosciuto per radicalismo, ma sulla sparatoria di questa mattina a Liegi, davanti a un liceo, indaga la procura antiterrorismo belga. Oltre ai due poliziotti è stato ucciso anche un passante. Lo ha riferito il quotidiano belga Le Soir, citando fonti delle forze dell'ordine. La vicenda è accaduta all'altezza del Cafè des Augustins, nell'omonima strada. In un secondo tempo, dopo una breve presa d'ostaggi, "vari" altri agenti sono stati "feriti alle gambe" dall'uomo, che è stato poi abbattuto dalla polizia, ha detto Dulieu.

L'episodio è avvenuto oggi, martedì 29 maggio 2018, intorno alle 10.30, sul boulevard d'Avroy, nel pieno centro di Liegi. Secondo quanto riporta Vtm News, l'uomo avrebbe prima assalito un caffè, per poi prendere in ostaggio una donna delle pulizie in un vicino liceo, prima di essere ucciso dalla polizia.

Non si esclude nessuna pista: dalla matrice islamica a un raptus di follia. Testimoni riferiscono che urlava 'Allah Akbar' durante il suo attacco.

Al momento però non sussistono conferme ufficiali della circostanza. Del resto le informazioni sono ancora molto frammentarie. L'autore del massacro fu Mehdi Nemmouche, cittadino francese di origine algerina.

Nella mattinata del 22 marzo 2016, oltre 30 persone sono rimaste uccise in un duplice attentato a Bruxelles, composto da due esplosioni avvenute nell'aeroporto di Zaventem e un'altra presso la fermata della metropolitana di Maelbeek, nei pressi del quartiere in cui hanno sede le istituzioni dell'Unione europea.

Altre Notizie