Sabato, 21 Luglio, 2018

A marzo insultò la FIGC: la Procura apre un'indagine contro Raiola

Mario Balotelli esulta al gol di Mertens contro il Real Madrid Mino Raiola nel mirino della Figc: la Procura apre un'indagine sui suoi insulti
Cacciopini Corbiniano | 17 Mag, 2018, 01:22

A riportare la notizia il Fatto Quotidiano, insomma aria pesante intorno al numero uno dei procuratori. Raiola, in quell'occasione, si era espresso con "Abbiamo una Federazione che fa schifo, è molto scarsa, molto debole, non ha idea di cosa fare. Dovremmo cercare prima un direttore sportivo, poi fare un piano tecnico, non cercare un tecnico e farci fare un piano", le parole di Raiola.

A Mino Raiola viene contestata, da parte della procura federale, la violazione dell'articolo 5 del codice di giustizia sportiva, ovvero "dichiarazioni lesive contro l'istituzione". Proprio per questo il procuratore federale della FIGC, Giuseppe Pecoraro, avrebbe fatto notificare a Raiola in tre indirizzi europei l'apertura dell'indagine a suo carico, che potrebbe portare ad una sanzione di qualche migliaio di euro che di certo non placherà i bollenti spiriti del vulcanico agente. Ora le autorità stanno eseguendo i controlli per verificare la sua reale residenza fiscale.

Un'istruttoria necessaria per rispondere al quesito del fisco olandese che si chiede dove Raiola paghi le tasse avendo una base a Montecarlo e società in Irlanda. Il fisco olandese avrebbe richiesto, infatti, alla Guardia di Finanza di recuperare i contratti siglati col Milan [VIDEO]. Situazione da monitorare con molta attenzione, perchè da come filtrano le voci, sembrerebbe nei guai seri.

Altre Notizie