Lunedi, 21 Mag, 2018

Roma, contro l'erba alta capre e pecore in parchi e ville

Roma botticelle solo nei parchi la giunta Raggi promette una rivoluzione A Roma capre e pecore come tosaerba: Raggi e la sfida del verde pubblico
Evangelisti Maggiorino | 16 Mag, 2018, 21:35

Negli ultimi sei mesi, sono stati già approvate più di 104 adozioni: "come accade in altre città italiane - fa sapere l'assessore - i parchi vengono gestiti molto bene dai comitati dei che intervengono, il ruolo della cittadianaza attiva è fondamentale". "Non male. - replica di Montanari -. Anche noi". E' stata proprio la sindaca Virginia Raggi, racconta la responsabile all'Ambiente del Comune di Roma, di "recente" a sollecitarle "l'utilizzo delle pecore e degli animali per effettuare questa attività".

In futuro Roma potrebbe diventare meta di nuove politiche di bonifica, sfruttando animali e pecore.

Immediata la risposta del consigliere del Pd romano Orlando Corsetti: Capre e pecore come tosaerba? Apriti cielo. Un minuto dopo su internet si scatena il solito sfottò virale, fra fotomontaggi che vedono i volti di Raggi e Montanari al posto di Heidi e Clara, battute pecorecce e facili ironie. "La Capitale per imitare le fattorie urbane di Berlino trasforma i suoi parchi in pascoli". Restituiamo qualcosa di quello che la comunità gentilmente ci dona ogni settimana attraverso la passione dei nostri tifosi. Aree come la Marcigliana, Decima Malafede e Tenuta dei Massimi che solo in pochissimi casi (come il Parco degli Acquedotti) sono di competenza di Roma Capitale. Tanto che, durante lo stesso botta e risposta con i cittadini sul web, rivendica più fondi dedicati: "Abbiamo fatto uno studio per capire qual è la situazione, abbiamo valutato un importo complessivo necessario per una gestione minima ottimale di 109 milioni di euro. E' nostro dovere sensibilizzare, trattandosi della Capitale, il Governo". E tuttavia il confronto della spesa per il verde con le altre grandi città è ancora drammatico: "Il comune di Roma ha bisogno di investimenti importanti anche a livello nazionale". Intanto, il 25 di maggio dovrebbe esserci l'aggiudicazione della gara di appalto per le aree verdi cittadine. Un primo passo verso una manutenzione seria dei polmoni verdi di Roma.

Altre Notizie