Mercoledì, 18 Luglio, 2018

Pomezia e Roma : Si prostituivano in centri massaggi all'insaputa dei mariti

Pomezia, Si prostituivano all'insaputa dei mariti in centri massaggi Prostituzione: giovani e sposate nei centri massaggi. I mariti non sapevano
Evangelisti Maggiorino | 16 Mag, 2018, 17:25

Le accuse nei confronti deicinque, tutti italiani, sono di sfruttamento e favoreggiamentodella prostituzione.

All'interno di due appartamenti avevano organizzato dei centri benessere che celavano luoghi di sfruttamento della prostituzione, dove erano impiegate giovani donne, sia italiane che dell'est Europa, anche sposate che sbarcavano il lunario prostituendosi all'insaputa delle famiglie. A eseguire l'ordinanza dei custodia cautelare emessa da Gip di Velletri su richiesta della Procura della Repubblica sono stati i carabinieri della locale Compagnia.

I clienti dei centri infatti, oltre ai massaggi, potevano richiedere che venissero eseguite dalle donne anche prestazioni sessuali.

L'indagine è nata dopo una denuncia da parte di una ragazza che aveva appunto richiesto di essere assunta in uno dei centri massaggi suddetti, ma una volta recatasi sul luogo del lavoro, aveva scoperto che sarebbe stata assunta per prostituirsi. Due degli arrestati sono statiaccompagnati al carcere di Velletri: si facevano consegnaredalle giovani donne il 60% di quello che veniva da loroguadagnato e gestivano l'attività.

Agli arresti domiciliari sono invece stati ristretti altri due uomini di 50 e 65 anni ed una donna di 41, ritenuti fiancheggiatori dell'organizzazione e con compiti vari, non ultimo il reclutamento delle ragazze da far prostituire e la contabilità.

Altre Notizie