Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Giornata contro l'Ipertensione Arteriosa: il 18 maggio giornata di sensibilizzazione

Pressione alta nei bambini cosa fare Ipertensione, problema diffuso ma trascurato: un iperteso su quattro non sa di esserlo
Machelli Zaccheo | 16 Mag, 2018, 12:36

Per sensibilizzare l'opinione pubblica sul tema dell'ipertensione arteriosa e delle patologie ad essa correlate, sabato 19 maggio l'Asst di Cremona aderisce ogni anno alla giornata promossa in Italia da SIIA (Società Italiana per l'Ipertensione Arteriosa) e nel mondo dalla World Hypertension League.

Ad aderire all'iniziativa ci sarà anche l'équipe del Centro per la Diagnosi e Terapia dell'Ipertensione Arteriosa del Circolo di Varese, inserito nella struttura di Medicina 1, diretta dalla professoressa Luigina Guasti e inserito nel Dipartimento di Medicina interna, diretto dalla professoressa Annamaria Grandi, con la collaborazione dei volontari della Croce Rossa Italiana. "Così come avvenuto per lo screening del diabete lo scorso novembre - dichiara Michele Di Iorio, presidente di Federfarma Napoli - le farmacie napoletane hanno aderito con entusiasmo: soprattutto gli over 50 e le persone sovrappeso è bene che approfittino di questi controlli per fare un check sul proprio stato di salute".

In occasione della Giornata Mondiale compito dei 125 centri accreditati SIIA partecipanti all'iniziativa - cioè tutti - sarà misurare correttamente la pressione arteriosa e raccogliere da quanti si avvicineranno alle postazioni in piazza ed ai centri SIIA negli ospedali e nelle Università alcune informazioni base, in forma ovviamente anonima, ottenute somministrando un semplice questionario. Francesco Cocco parla agli studenti dell'importanza della prevenzione cardiovascolare, della dieta mediterranea e della ricerca clinica svolta presso la Cardiologia di Manduria.

L'ipertensione arteriosa rappresenta il più rilevante fattore di rischio per infarto miocardico e cerebrale (prime due cause di morte in Italia), scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica e fibrillazione atriale.

I partecipanti riceveranno la scheda con il calcolo dei fattori di rischio cardiovascolare e indicazioni sul corretto uso dei dispositivi per la misurazione della pressione arteriosa a casa. Più del 30% della popolazione italiana adulta, continua la dottoressa Rosticci "è affetta da ipertensione arteriosa e questa percentuale aumenta in maniera significativa, quasi a raggiungere l'80% se prendiamo in considerazione gli over settantenni, ma il dato ancor più preoccupante è che quasi il 10% dei bambini e degli adolescenti italiani sono affetti da questa patologia". Questo, ovviamente, con importanti ripercussioni sul controllo pressorio e la spesa sanitaria.

Altre Notizie