Sabato, 21 Luglio, 2018

Roma, De Rossi: "Juve? Il mercato incide. Ma stiamo lavorando bene"

Barzagli marca Under GettyBarzagli marca Under
Cacciopini Corbiniano | 14 Mag, 2018, 09:36

Che cosa bisogna fare per colmare questo gap? Douglas Costa oggi è entrato dalla panchina... Nel periodo di gennaio c'è stato un calo. A Roma escono voci con troppa costanza, Dzeko era vicino al Chelsea.

Un altro degli handicap che abbiamo avuto quest'anno, abbiamo un allenatore che si è dimostrato più che bravo ma c'è bisogno di un po' di tempo per capire quello che vuole veramente lui, quanto e quando dobbiamo andare a pressare, anche quello è un gap che abbiamo pagato. Abbiamo cominciato a carburare da febbraio-marzo anche a livello fisico. A livello di mentalità siamo cresciuti, merito di allenatore e società. Quando si parla della Juve, vince, spende tanti milioni ed è inevitabile che pensi sia la migliore. Ma noi stiamo crescendo, nello spogliatoio la viviamo in maniera diversa. Quelle due serate ci hanno dato maturità che fa bene per il nostro ego, siamo migliorati. Ci manca qualcosa, la Juve è martellante domenica dopo domenica, mantengono superiorità anche in certi contesti. È questo che fa la differenza tra loro e noi o il Napoli. Un allenatore che ha fatto i risultati di Allegri ha sempre ragione. Credo che possa costruire qualcosa di più, ha giocatori forti. Forse meritava di finire spalla a spalla l'ultima partita. Però Allegri è un grande. Quest'anno abbiamo fatto qualcosina in più di quello che pensavamo fosse possibile in Champions e ci resta un pizzico di rammarico. Ci sono state stagioni non buone, ma l'orgoglio serve.

Alla Juve ci sono dei 'vecchi' che si ripropongono a certi livelli senza che nessuno gli dica che sono alla fine. Quest'anno abbiamo fatto bene perché alcuni giovanotti stanno diventando uomini. Il problema è stato con la Svezia, è successo qualcosa che non succederebbe se giocassimo altre venti volte, purtroppo ne giochi due e sono quelle che contano. Abbiamo visto cosa può offrirti la Champions, per squadre che non hanno dimensioni di Real e Barcellona può cambiare tutto. Loro hanno fatto tante partite giocando male, ad esempio contro l'Inter, eppure hanno vinto. Purtroppo giochiamo in contemporanea e non possiamo vederla ma sarebbe bello al di là del tifo e delle simpatie.

"Sì, perché in estate si pensava che le milanesi potessero fare i botti".

Lotta salvezza senza che nessuno abbia regalato nulla? Gli ruberei 4-5 giocatori che hanno trascinato la baracca: Buffon, Barzagli, Chiellini, Marchisio e poi i vari Pjanic, Dybala, Higuain che sono fenomenali. Ma quelli che hanno tenuto la baracca sono gli italiani. Arriveranno Caldara e Spinazzola, avere questi totem li aiuterà a trovare la strada giusta.

Altre Notizie