Domenica, 20 Mag, 2018

Odissea nello spazio: di nuovo nelle sale d'Italia a giugno

2001 Odissea nello spazio” Versione Speciale: Data Uscita e Anticipazioni 2001: Odissea nello Spazio torna al cinema in Italia per il suo 50° anniversario
Deangelis Cassiopea | 13 Mag, 2018, 17:21

Nolan, che sarà incredibilmente presente a Cannes per la prima volta, introdurrà il film.

Il Festival di Cannes 2018, ricordiamo, si svolgerà dall'8 al 19 maggio. La nuova copia è una versione del film non alterata e supervisionata da Nolan stesso assieme a una squadra della Warner Bros. Il team incaricato si è avvalso della collaborazione del regista Christopher Nolan, utilizzando un interpositivo ottenuto dal negativo originale. Il film infatti uscirà nei cinema in Italia il 4 e il 5 giugno prossimi, come film evento.

Sabato 12 maggio, Nolan sarà inoltre il protagonista di una masterclass, sempre a Cannes, in cui ripercorrerà la sua carriera e analizzerà lo straordinario lavoro di Stanley Kubrick.

Così la casa di produzione e distribuzione decide di celebrare il film in una nota.

2001: Odissea nello Spazio é un film basato su un soggetto di Arthur C. Clarke, nel 1968 il suo approdo al cinema sconvolse letteralmente il genere fantascientifico, grazie alla complessità della sua trama ed immagini spettacolari.

È un abbagliante monumento visivo che ha meritato l'Oscar, un'irresistibile interpretazione della lotta dell'uomo contro la macchina, una stupefacente miscela di musica e movimento, un caposaldo così fondamentale, che Steven Spielberg lo considera il Big Bang dal quale ha tratto origine la sua generazione di cineasti.

Nessuna scuola di cinema alle spalle ("perché la scuola di cinema non ha voluto me"), a vent'anni Nolan ha deciso di seguire il consiglio del padre, e di iscriversi all'Università per studiare "una materia vera" (letteratura inglese): "Avevo scelto Inglese perché era la materia in cui andavo meglio, ma poi ho scoperto che la critica e i simbolismi mi aiutavano anche nella formazione di regista e sceneggiatore". Apri i portelli, HAL.

"Ricordo di essere stato trasportato in un'altra dimensione: si aprì lo schermo e per me è cominciato un viaggio incredibile, che non è ancora finito".

Altre Notizie