Giovedi, 13 Dicembre, 2018

Zenga, favori a Inter? io alleno Crotone

Crotone, Zenga: “Domani con la Lazio vorrei chiudere i conti” Zenga, favori a Inter? io alleno Crotone
Cacciopini Corbiniano | 13 Mag, 2018, 01:12

I calabresi sono a quota 34 e sperano di poter chiudere già domenica la partita salvezza. Tanti riferimenti al passato interista di Zenga per quello che viene considerato come un "favore" ai suoi ex colori. Il tecnico del Crotone, Walter Zenga, arriva in conferenza stampa con il piglio del guerriero acheo che sa di combattere la battaglia decisiva, quella che potrebbe significare salvezza a due giornate dalla fine per il Crotone. Una battaglia davanti al proprio pubblico. "Ci metto tutto per fare in modo che ci sia una simbiosi con l'ambiente in cui si lavora perché così l'obiettivo si raggiunge sempre". Ora la Lazio è una grande squadra e noi dovremo giocare molto bene per fare risultato, abbiamo lavorato bene in settimana per riuscirci. Dovremo giocare senza alcun problema, dobbiamo fare il nostro. "Il Crotone questi scontri secchi li ha sempre saputi affrontare". "Siamo arrivati a tre giornate dalla fine a giocarci la salvezza sulla quale nessuno avrebbe mai scommesso" dice in conferenza. Il primo match ball contro il Chievo, per episodi, non è andato come doveva andare. Abbiamo perso, raccolto i cocci e siamo ripartiti. Il tecnico rossoblù, al termine dell'allenamento mattutino, ha presentato la sfida di domani contro i biancocelesti. Se a fine partita saranno stati più bravi di noi sarò il primo a stringere la mano. Sono sicuro che anche per loro è un problema venire qui a Crotone. Abbiamo fatto un qualcosa di straordinario per essere lì a giocarcela con queste squadre che sono corazzate costruite con altri budget. Anche perché l'Inter se vince due gare è in Champions: il destino è nelle loro mani non nelle mie. Io mi sento tanto parte di Crotone, sono fatto così. "L'abbiamo voluta con tutte le nostre forze e vogliamo prendercela". Io non la condivido, ne parliamo a fine campionato.

"Inter-Sassuolo? Non sono contento si giochi questa sera, e noi domani".

Per domenica Zenga non annuncia sorprese ("giocano gli stessi undici di Verona) ma sa che avrà la spinta dello stadio Ezio Scida dove ci sarà il tutto esaurito". Stadio pieno? Penso che sia una conseguenza dei risultati della squadra, è la squadra che trascina la gente. Non capisco perché non si giocano tutte le partite insieme, sarebbe stato più equo. "Le sensazioni sono positive".

Altre Notizie