Domenica, 23 Settembre, 2018

Mps balza a +7% grazie a ritorno dell'utile nel primo trimestre

NEXT				PREV NEXT PREV
Esposti Saturniano | 11 Mag, 2018, 11:23

Banca Monte Paschi di Siena torna all'utile e chiude il primo trimestre in positivo di 188 milioni, contro la perdita di 169 milioni dello stesso periodo del 2017.

Il Monte dei Paschi di Siena ha completato la cartolizzazione per la cessione di un portafoglio di un 24 miliardi e 100 milioni di euro di sofferenze, ottenendo il rating investiment grade per la tranche senior da 2.918 milioni di euro.

Gli oneri operativi sono infatti scesi dell'8,7% a 573 milioni mentre le rettifiche di valore nette per deterioramento di attività finanziarie valutate al costo ammortizzato ed al fair value hanno avuto un impatto sulla redditività complessiva per complessivi 138 milioni, 171 milioni i meno rispetto a un anno fa. "Il processo di cessione delle sofferenze prosegue nei tempi previsti".

I ricavi, 877 milioni di euro, risultano in calo del 6% rispetto allo stesso periodo del 2017 ma in crescita di 74 milioni rispetto al trimestre precedente.

All'apertura di Piazza Affari il titolo ha segnato un rialzo dell'8,31% a 2,95 euro.

Il risultato operativo lordo è rimasto sostanzialmente stabile a 304 milioni mentre il risultato operativo netto è passato da -3 milioni di euro a 166 milioni. Intanto, però, a percentuale di copertura dei crediti deteriorati è aumentata dal 54,3% a 68,8%, a dimostrazione di una drastica attività di ripulitura del del bilancio. A fine marzo il Common Equity Tier1 Ratio era sceso al 14,4%, rispetto al 14,8% di inizio anno.

Tutte le operazione si inseriscono in un processo di pulizia di bilancio che ha consentito alla fine del trimestre di ridurre nel giro di un anno di 1,5 miliardi a 42,6 miliardi l'esposizione lorda ai crediti deteriorati e di 6,9 miliardi a 13,3 miliardi quella netta.

Altre Notizie