Lunedi, 17 Giugno, 2019

Chi era Georges Méliès, uno dei padri del cinema

Google dedica il primo doodle 360 e in VR a Georges Melies Georges Méliès è il protagonista del primo Doodle in realtà virtuale di Google
Acerboni Ferdinando | 03 Mag, 2018, 19:38

Google ha deciso di celebrare il regista e illusionista francese Georges Méliès, che è considerato uno degli inventori del cinema insieme ai fratelli Lumière, con un doodle - cioè un'animazione, un disegno o, in questo caso, un video che sostituisce il logo del motore di ricerca sulla sua pagina iniziale.

Per festeggiare questa ricorrenza, inoltre, Google Arts & Culture sempre il collaborazione con la Cinémathèque Française, ha creato una mostra virtuale dedicata alla vita e al genio di Méliès. E per la prima volta, il doodle diventa interattivo a 360°.

Il 3 maggio del 1912 usciva il corto "À la conquête du pole" di Melies tratto da un racconto di Jules Verne.

In un post sul Google Doodle, Laurent Manonni, direttore del patrimonio della Cinémathèque Française, ha dichiarato: "Il titolo di uno dei suoi film, L'Homme-Orchester (The One-Man Band, 1900), racchiude perfettamente tutto ciò che era: vignettista, pittore, caricaturista, mago, direttore del teatro Robert-Houdin, scenografo, comico, scrittore, attore, tecnico, appassionato di fantasia, visionario di oltre 500 film e proprietario del primo studio vetrato progettato per il cinema". Trascorso ormai più di un secolo, dobbiamo allo spirito pionieristico di Georges Méliès buona parte dei prodigi cinematografici e degli effetti speciali odierni. Méliès era coinvolto in ogni aspetto della produzione delle sue opere, dall'ideazione del set alla direzione degli attori.

Se oggi vi collegate alla home page di Google, vedrete che il colosso di Mountain View celebra George Méliès con un doodle ad hoc. "Méliès - ha spiegato la scenografa del progetto Hélène Leroux - ha portato la magia nel mondo del cinema grazie a un ampio ventaglio di trucchi e illusioni. Il contributo di Méliès alla settima arte è stato rivoluzionario". E noi vogliamo rendergli omaggio utilizzando uno degli strumenti più innovativi e coinvolgenti di cui disponiamo al giorno d'oggi per raccontare una storia: "la realtà virtuale". Il film Voyage dans la Lune (Viaggio nella Luna, 1902) profetizza in modo ironico e, al contempo, sensazionale l'atterraggio dell'uomo sulla Luna, realmente avvenuto 67 anni più tardi.

Altre Notizie