Giovedi, 20 Giugno, 2019

Avengers Infinity Wars al Cinema: record mondiale al box office

Avengers infinity war Avengers: Infinity War incassa 3 milioni in un giorno in Italia
Deangelis Cassiopea | 02 Mag, 2018, 15:42

Aspettate di vedere il prossimo film [Avengers: Infinity War, n.d.R.]: lì muoiono tutti. Ci sono elementi chiave per i nostri personaggi dei fumetti che non abbiamo ancora trattato. Sequel di Avengers: Age of Ultron, è la 19esima pellicola del Marvel Cinematic Universe. Se da una parte, quella dei Guardiani della Galassia, l'unione fa la forza e il gioco di squadra sembra essere un marchio imprescindibile; dall'altra, quella degli Avengers, la divisione è quanto contraddistingue l'insieme.

La trama di Avengers: Infinity War è collocata temporalmente poco dopo gli eventi narrati in Captain America: Civil War. Ci troviamo perciò davanti un villain che è disposto a portare sulle sue spalle il peso delle uccisioni perpetrate per un fine maggiore: evitare il sovrappopolamento dell'universo in modo da impedire l'esaurimento delle risorse e dare, così, una vita dignitosa al resto delle popolazioni della galassia.

Epico. Questo aggettivo descrive alla perfezione questo film.

Diretto da Anthony e Joe Russo e prodotto da Kevin Feige, il nuovo film Marvel arriverà nelle sale italiane il 25 aprile 2018, anche in 3D. La frase che ripete quando concede la gemma del tempo a Thanos e, successivamente, si sbriciola, riguarda l'unica scelta possibile.

Ecco dunque che è tornato il fortunato segmento Mean Tweets, in cui celebrità del mondo dello spettacolo o dello sport leggono i tweet ingiuriosi che li prendono di mira personalmente: stavolta, ovviamente, era l'edizione a tema Avengers. Se il mondo stava cercando un film corale, beh, direi che questo è l'esempio perfetto.

Ed qui che il panico si scatena. E viene anche spiegato il perché dell'assenza di determinati personaggi. Perché, ragazzi, Avengers 4 è molto meglio di ciò che avete appena visto.

Il Kolossal dei fratelli Russo mette in scena il più grande scontro di tutti i tempi e anche la più terribile resa dei conti: l'Universo è di nuovo sotto minaccia e questa volta il nemico terrificante è Thanos (interpretato da Josh Brolin). Penso si possa fare riferimento allo Yoda-esco.

McFeely: Siamo davvero soddisfatti di come si sta sviluppando.

Durante i sei anni trascorsi, in cui si sono susseguite varie pellicole e aggiunti tanti nuovi personaggi, il film sembrava sempre più assumere le sembianze di un mostro informe, un'opera che correva il rischio di rimanere schiacciata dalla sua continuity e dalle sue ambizioni...

Le scene d'azione non mancano e sono tra le migliori, e le più grandi, del genere.

Altre Notizie