Giovedi, 20 Giugno, 2019

WhatsApp offrirà presto le video chiamate di gruppo

Europa contro Fake News Koum lascia Whatsapp, cosa succederà adesso?
Acerboni Ferdinando | 02 Mag, 2018, 14:50

L'obiettivo è quello di sopraffare la concorrenza, con aggiornamenti sempre pensati per l'utente finale. Acton ha deciso di dare vita a una sua fondazione che proprio di recente ha finanziato l'app di messaggistica istantanea Signal (la preferita di Edward Snowden) investendovi 50 milioni di dollari. Ecco infatti le ultime news negative in merito al colosso americano. E sebbene Mark Zuckerberg si sia affrettato a elogiare il lavoro di Koum, l'addio del cofondatore di WhatsApp è un ulteriore evidente indizio di come il vento sia ormai cambiato.

Oltre 1,5 miliardi di utenti di WhatsApp potranno dunque presto godere delle funzionalità di videochiamata di gruppo per rimanere in contatto con le persone; inoltre, prendendo spunto da piattaforme di messaggistica rivali come WeChat, Hike e Line, WhatsApp sta anche aggiungendo gli adesivi e offrirà anche agli sviluppatori di terze parti di personalizzarli e metterli così a disposizione delle persone.

In merito a tale 'vendita' d'informazioni, si è espressa l'Unione Europea che ha pensato di formulare il cosiddetto Gdpr, indirizzato a regolamentare il trattamento sulla privacy in base al territorio d'appartenenza.

Lo scorso anno però Facebook ha spinto WhatsApp a cambiare i termini del servizio. Tutte le novità relative alla nuova versione Beta di Whatsapp sono disponibile sia per Android ed iOS che per Windows Phone e su Android vi si accede aderendo al software Beta accessibile alla fonte.

Ad oggi, 1° maggio, si può fare il resoconto delle news su Whatsapp che sono circolate nel mese appena concluso, segnato chiaramente da cambiamenti che sanno di rivoluzione.

Whatsapp: ci sarà o meno la rivoluzione?

Altre Notizie