Giovedi, 18 Luglio, 2019

Brescia, l'inflazione continua a crescere: ad aprile +0,6 per cento

L’esercito dei poveri aumenta L'inflazione rallenta ancora: ad aprile +0,5%
Esposti Saturniano | 30 Aprile, 2018, 16:19

Dopo la lieve ripresa di marzo (+0,9% su base annua), il mese di aprile conferma, secondo i dati provvisori diffusi dall'Istat, la debolezza della spinta inflazionistica nel nostro Paese, con un rallentamento della crescita dei prezzi, aumentati dello 0,5% rispetto ad aprile dello scorso anno e stabili (+0,1%) rispetto al mese di marzo.

L'analisi per tipologia di beni e servizi evidenzia come siano ancora una volta i prodotti a media frequenza di acquisto ad essere deflattivi mentre i prezzi dei beni ad alta frequenza di acquisto risultano ancora una volta inflattivi (+0,5%) e i beni a bassa frequenza di acquisto (in particola i servizi, soprattutto se regolamentati) risultano decisamente inflattivi (+1,6%). L'aumento su base mensile è dovuto principalmente ai rialzi dei prezzi degli alimentari lavorati (+1,1%), dei beni energetici non regolamentati (+1,1%) e dei servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,9%), quasi del tutto neutralizzati dal calo dei prezzi dei beni energetici regolamentati (-5,4%).

Le stime preliminari dell'Istat hanno registrato un rialzo mensile dell'inflazione dello 0,1%, con una netta frenata per il mese di aprile.

Il tasso congiunturale (variazione sul mese precedente) è +0,2%, mentre il tasso tendenziale sale a +0,6%. L'inflazione acquisita per il 2018 e' pari a +0,7% per l'indice generale e a +0,5% per la componente di fondo. Gli analisti avevano previsto un'inflazione su base annua allo 0,7 per cento. Probabilmente il fenomeno dipende da una "inversione di tendenza dei prezzi dei beni energetici regolamentari", ricordiamo infatti che ad aprile è stato deciso il ribasso delle bollette di luce e gas.

Allo stesso tempo, le stime provvisorie hanno registrato un aumento dello 0,7% su base mensile del cosiddetto "carrello della spesa".

Altre Notizie