Domenica, 23 Settembre, 2018

Ragno violino, un uomo morso a Terni "vivo per miracolo"

Ragno violino morde un uomo a Terni Ragno violino morde un uomo a Terni
Machelli Zaccheo | 26 Aprile, 2018, 17:13

In questo frangente ho raccontato l'episodio di quel piccolo ragno che mi aveva morso diversi giorni prima e questo ha permesso di ricostruire quello che era accaduto e iniziare una terapia antibiotica mirata. Se vi morde avete un bel problema, ma per fortuna ci sono modi per uscirne senza rischiare la vita come è capitato all'uomo di Terni che per poco non ci rimetteva la pelle.

"Abbiamo ottenuto un risultato eccellente, considerando che, superato lo stato tossico e settico generale con cui era entrato, si è riusciti a recuperare la completa funzionalità di tutti gli organi oltre che del braccio colpito" Questo è stato il commento alla vicenda della dottoressa Francisci del reparto malattie infettive dell'ospedale di Terni: non solo la vita del vigile morso dal ragno violino è stata salvata, ma tutte le funzionalità sono state recuperate al meglio nell'organismo. Fortunatamente il 59enne è stato soccorso immediatamente dai medici del reparto di malattie infettive e, se questi non avessero agito tempestivamente, avrebbe rischiato anche l'amputazione del braccio. Se subiamo un morso da questo ragno corriamo seri rischi per la nostra salute proprio come il vigile di 59 anni di Terni che dopo il morso ha rischiato di morire ed è stato salvato in extremis. L'uomo era poi arrivato in ospedale già in gravi condizioni con il braccio quasi interamente in necrosi e lesioni multiple.

Il #ragno violino è un insetto molto piccolo tanto da sembrare innocuo.

Il ragno violino è tendenzialmente schivo, motivo per cui quando lo si incontra tende a scappare anziché pungere. E' molto diffuso in Italia e vive prevalentemente in casa dato che non sopporta di buon grado le basse temperature. E' principalmente un animale notturno, spesso rintanato in anfratti e fessure, dietro ai mobili e perfino tra la nostra biancheria intima. Qualora doveste trovarvi in questa sgradevole situazione, non disperate. La messa in circolo del veleno, inoltre, può provocare la liquefazione dei tessuti. Reagisce tramite il morso in caso si senta minacciato.

Lavare la zona interessata dal morso con acqua e sapone e chiamare un Centro Antiveleni. Ancora più utile sarebbe riuscire a catturarlo, così da effettuare le migliori analisi di intervento.

Altre Notizie