Martedì, 18 Giugno, 2019

Xiaomi ufficializza il Mi 6X

Xiaomi ufficializza il Mi 6X Xiaomi Mi 6X, presentato con AI, doppia fotocamera, tre allestimenti, Snapdragon 660
Acerboni Ferdinando | 26 Aprile, 2018, 13:09

Lo scorso anno il Mi A1 è arrivato con un processore Snapdragon 625 che ha lasciato molti con l'amaro in bocca in quanto era lo stesso SoC impiegato per dispositivi più economici come il Redmi Note 4. La presentazione del Mi 6X / Mi A2 è avvenuta il 25 aprile e, secondo Xiaomi, questo nuovo smartphone "esemplifica davvero la nostra filosofia di realizzare prodotti con le stesse specifiche, a metà prezzo".

Alimentato da una batteria da 3.010 mAh, ricaricata rapidamente (Quick charge 3.0) tramite microUSB 2.0 Type-C, troviamo un processore octa core (clock massimo a 2.2 GHz) Qualcomm Snapdragon 660 ed una GPU Adreno 512: le memorie, RAM (LPDDR4X) e storage (eMMC 5.1, espandibile), si combinano in 3 diversi allestimenti, con conseguente impatto sui prezzi: a circa 207 euro troviamo il modello base 4/64GB, a 233 euro la variante intermedia 6/64 GB, ed a 259 euro quella premium 6/128 GB.

Xiaomi Mi 6X è finalmente realtà. Scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere.

La fotocamera frontale è un sensore Sony IMX376 da 20 MP con apertura f/1.75. Anche senza un sensore secondario per la raccolta di informazioni sulla profondità, questa tecnologia consente alla fotocamera di distinguere il soggetto dallo sfondo, anche identificando correttamente elementi come accessori per capelli (come un cappello) e gesti delle mani popolari come parte del soggetto.

Dotato anche di sensore IR per l'uso quale telecomando, lo Xiaomi Mi 6X (alias Xiaomi Mi A2) è animato, sotto l'interfaccia MIUI 9.5, da Android Oreo 8.1 con il probabile supporto ai progetti Android One (aggiornamenti garantiti per 2 anni), e Treble (update rapidi). Xiaomi Mi 6X permette la registrazione di video 4K a 30 fps e in slow motion 720p a 120 fps.

Altre Notizie