Lunedi, 10 Agosto, 2020

Inzaghi: "Mancano 5 partite importantissime e ce la giocheremo"

Inzaghi: Inzaghi: "Mancano 5 partite importantissime e ce la giocheremo"
Cacciopini Corbiniano | 20 Aprile, 2018, 22:22

Ecco, grazie alla doppietta realizzata da Luis Alberto alla Fiorentina, lo spagnolo è salito a quota 11 in campionato, che sommati ai 27 del capocannoniere Immobile, portano i due a una sola distanza (e con 5 partite ancora da giocare) dal primato stabilito la scorsa stagione. Non è un caso che il Barcellona abbia messo gli occhi su di lui e a 26 anni un pensierino ce lo si può fare. "Non sono l'allenatore, ma dico sempre che un buon calciatore deve stare sempre in campo, infatti io, Sergej e Felipe possiamo stare insieme, poi Felipe è uno dei calciatori più forti del momento", queste le sue parole al termine della sfida di ieri sera. Eravamo sotto di due gol e mi è dispiaciuto lasciare la mia squadra ma l'ho lasciata in ottime mani. La situazione si riequilibra subito al 14', con Murgia che chiude su Chiesa lanciato a rete: per l'arbitro è rigore ed espulsione, sulla conseguente punizione Veretout è implacabile e batte Strakosha.

Lo spagnolo è sempre uno dei più positivi dei match biancocelesti. Il calendario in questa giornata ci era sfavorevole, ma siamo stati bravi a vincere. "Mi dava fastidio quando ad agosto si diceva che la Lazio non sarebbe arrivata tra le prime otto: noi ci siamo, vogliamo ballare fino alla fine e poi vedremo dove arriveremo". Noi siamo grati a lui alla Lazio. Luis Alberto commenta così la pazza nottata al Franchi a Sky Sport: "Abbiamo affrontato il secondo tempo con fiducia e maturità, anche nel derby avevamo giocato bene. Sta facendo cose straordinarie come tutti i suoi compagni".

Altre Notizie