Lunedi, 20 Agosto, 2018

Inter, Icardi da record: mai aveva segnato 25 gol in Serie A

Mauro Icardi attaccante Inter Mauro Icardi attaccante Inter
Cacciopini Corbiniano | 18 Aprile, 2018, 23:36

I precedenti di Inter Cagliari sono generalmente favorevoli ai nerazzurri: nelle ultime sfide infatti scopriamo che i nerazzurri hanno vinto quattro volte in cinque incontri. Karamoh perde la chance di essere protagonista.

Dopo gli esperimenti di Bergamo, Spalletti decide di tornare al solito 4-2-3-1, cambiando però uno degli interpreti, con Karamoh che prende il posto di Candreva nell'undici titolare. Lo sprint per la Champions continua e l' Inter non può più permettersi di buttare via ancora dei punti punti.

Infine, Udinese, Sassuolo e Lazio. "Ma non per questo siamo venuti qui sconfitti in partenza".

Primo gol con la maglia dell'Inter per rompere il digiuno dell'Inter in fase realizzativa.

Marcatori: '3 Cancelo, '49 Icardi, '56 Brozovic, '90 Perisic. Karamoh è croce e delizia: funambolico al punto di irridere l'avversario (Castan lo rimprovera), ma sotto porta pecca di precisione.

Una serata praticamente perfetta per i nerazzurri, rovinata soltanto dall'infortunio occorso nel primo tempo a Roberto Gagliardini, che ha lasciato il campo in barella. Il Cagliari non abbozza alcuna reazione e lInter ne approfitta per divertire San Siro: tacco di Perisic, Cragno dice no a Karamoh, poi Icardi manca la doppietta di testa. "Sarebbe una grave perdita e mi dispiacerebbe molto, anche perché lui e Brozovic si completano a vicenda". Brutta battuta d'arresto per Diego Lopez che nei prossimi giorni si gioca tantissimo per il futuro della sua carriera.

"La squadra mi è piaciuta e dopo aver messo al sicuro il risultato il ritmo della circolazione palla è stato giusto, mentre sull'1-0 siamo stati un filo più lenti", ha dichiarato ai microfoni di Mediaset Premium nel post partita di Inter-Cagliari.

Mister Lopez vara una formazione più che inedita, con Sau-Ceter davanti (Pavoletti in panchina), Giannetti esterno destro a centrocampo con Miangue dall'altra parte, Cossu regista e Padoin-Ionita mezz'ali.

Al terzo posto almeno per una notte. San Siro gongola e spera di tenere la posizione fino al rush finale.

Altre Notizie