Sabato, 21 Aprile, 2018

Gattuso: "Belotti? Sin da ragazzino si vedeva che era bravo. Suso…"

Walter Mazzarri allenatore del Torino Walter Mazzarri allenatore del Torino
Cacciopini Corbiniano | 17 Aprile, 2018, 16:22

E' chiaro che dobbiamo migliorare a livello realizzativo.

Infine, Gattuso ha parlato delle mosse tattiche che lo aspettano e di alcuni suoi giocatori, con una parentesi sul mercato: "Tanti dei miei ragazzi si sono curati ieri". Per diventare squadra dobbiamo finalizzare meglio. "Spesso siamo anche sfortunati, dobbiamo continuare così senza abbatterci".

Due giorni fa una gara dispendiosa contro il Napoli, cambierà qualcosa contro il Torino? Si possono fare tantissime cose, anche Suso per me può fare la mezza punta.

Il Milan è cresciuto tantissimo, dov'è la differenza con il primo Milan di Gattuso? Quando siamo in difficoltà ci dà una grande mano perchè si fa dare la palla.

Chi teme di più del Torino? Belotti? Sa attaccare bene l'area.

Belotti, un rimpianto del Milan. E' un giocatore completo, calcia bene e ha un colpo di testa impressionante. Mi è sempre piaciuto, in questi anni ha fatto stagioni importanti. I tre davanti hanno grande qualità. Suso? vogliamo fare di tutto per tenerlo, ad oggi non c'è questo problema. "Gli chiediamo qualcosa in più". Oggi c'è grande rotazione e tutti si mettono a disposizione per giocare palla con grande personalità e sappiamo soffrire tutti insieme. Guardate quello che è successo con Juventus e Arsenal.

Sulle qualità di Suso.

" Leggendo la rassegna stampa che mi danno, state cavalcando l'onda che stiamo facendo pochi gol".

" Mi aspetto sempre tanto dal collettivo, non parlo mai dei singoli". Paragone con Seedorf? Ci sta. Non dobbiamo accontentarci di giocare una bella partita contro Napoli e Juventus dobbiamo aspirare a una continuità di prestazioni. Serve una grande prestazione, nel loro dna c'è il cuore Toro e un senso di appartenenza.

Locatelli potrebbe ambire ad una maglia da titolare con il Torino? E' un ragazzo per bene, con la testa sulle spalle, molto semplice.

Rispetto ai fischi a Kalinic. Kalinic? Ha fatto 5-6 movimenti da giocatore vero, non siamo stati bravi ad aiutarlo. Si muove benissimo, ma il gol è fondamentale. "L'importante è che noi come squadra continuiamo a supportarlo". "Stiamo facendo dei lavori per migliorare la brillantezza dei giocatori".

Cosa bisogna aspettarsi dal Milan che verrà in tema di calciomercato? Siamo il decimo attacco del campionato ma sono felice per la mentalità, si costruisce tanta mole di gioco.

Altre Notizie