Lunedi, 23 Aprile, 2018

Ponte 25 Aprile 2018, Scuole chiuse per parecchi giorni?

Scuola 2 e 3 maggio ancora sciopero il terzo in quattro mesi Scuola. Super-ponte 25 aprile – 1° maggio, sciopero 2 e 3 maggio: rischio stop 10 giorni
Evangelisti Maggiorino | 17 Aprile, 2018, 15:27

Sono due i super-ponti del calendario scolastico del 2018. Ma prima di festeggiare, ricordiamo che non è detto che ogni regione abbia stabilito la chiusura delle scuole: Skuola.net propone quindi le lista delle regioni le cui scuole resteranno chiuse. Nel primo caso non sono molte le scuole che chiuderanno il lunedì e il martedì precedenti (23 e 24 aprile), mentre la maggior parte degli istituti chiuderà anche per la giornata del 30 aprile.

Ponte primo maggio 2018: tutte le regioni con le scuole chiuse.

Sembrerebbero poche le scuole che hanno scelto il superponte (il calendario è regionale e già fatto da tempo e ha come obbligo i 200 giorni di scuola in un anno). Bisogna ricordare però che ogni singola scuola potrà decidere in autonomia se fare ponte oppure no; quindi l'elenco che trovate di seguito si applica in linea generale, ma sono comunque possibili delle eccezioni.

Scioperi dei professori e ponti: un mix magico per gli studenti che potrebbero restare a casa anche per dieci giorni. Il secondo è quello che invece va da sabato 28 a martedì Primo Maggio (con ritorno a scuola mercoledì 2 maggio).

Se le scuole che consentiranno il super ponte (25 aprile-1°maggio) sono una minoranza, la chiusura delle scuole lunedì 30 aprile in vista del ponte del 1° maggio è stata decretata da ben 13 regioni: Piemonte; Friuli-Venezia Giulia; Lazio; Liguria; Marche; Trentino-Alto Adige; Basilicata; Calabria; Puglia; Molise; Abruzzo; Campania; Umbria. Oltre al lunghissimo "ponte" che unisce le festività del 25 aprile (Liberazione) e del 1° maggio (Lavoratori) c'è lo sciopero indetto docenti e personale Ata dall'Anief, il sindacato dei precari, hanno messo in calendario per mercoledì 2 e giovedì 3 maggio prossimi due giornate di astensione dal lavoro per protestare a sostegno delle maestre senza laurea escluse dalle graduatorie.

Altre Notizie