Lunedi, 23 Aprile, 2018

Real-Juve, parla Bonucci: "Se ci fossi stato io non avrei…"

Bonucci torna su Real-Juventus Gattuso su Milan-Napoli: "Sarri un maestro, non siamo stanchi"
Cacciopini Corbiniano | 17 Aprile, 2018, 12:04

Dopo la squalifica che gli ha fatto saltare la sfida al Napoli, mercoledì sera a San Siro il capitano milanista Leonardo Bonucci riprenderà il proprio posto al centro della difesa. Vuol dire che siamo diventati più squadra per fare il definitivo salto di qualità. Mi è dispiaciuto per la Juventus, fare tre gol al Bernabeu non capita tutti i giorni e la Juve ha dimostrato di essere all'altezza, al di là di questi episodi che purtroppo possono capitare.

Intervenuto negli studi di TiKiTaka, il capitano del Milan Leonardo Bonucci si è così espresso sulla prossima sfida che attende i rossoneri: "Il Torino di Mazzarri?" Mi sono messo a disposizione e ho sempre cercato di essere me stesso in ogni occasione. "Sì, l'ho pensato, perché forse non avrei saputo tenere a freno i miei istinti". Ho sbagliato, ho fatto altre cose buone, ma - ha concluso Bonucci - credo di aver portato esperienza a un gruppo giovane.

Interrogato sulla prestazione di Gianluigi Donnarumma, il capitano del Milan ha risposto: "Per noi era importante un punto ieri e ho esultato alla parata di Gigio come se avesse fatto un gol, perché di fatto è valsa come un gol". Prima sono stato fortunato ad avere Buffon, che è stato il migliore, ora c'è Donnarumma che può diventarlo. "Deve restare leggero, non sentire le pressioni, solo così può crescere". Sono molto contento per la Roma, invece. "La rovesciata di Ronaldo e la parata di Gigio, due grandi gesti tecnici".

"Si sono ripresi alla grande, ora sono una squadra, esprimono un buon calcio e dovremo stare attenti".

In un'intervista concessa a Premium Sport, il difensore del Milan ha parlato dei primi mesi complicati di questa stagione: "Stiamo crescendo, abbiamo avuto un po' di difficoltà nei primi mesi ma adesso abbiamo iniziato a gattonare".

Altre Notizie