Mercoledì, 18 Luglio, 2018

Bozzo spiega: "Morata-Milan, la verità sulla commissione"

Milan, retroscena Morata: mandato all'agente un anno fa, poi la beffa. Bozzo: 'Vi spiego com'è andata' Comissione caso Morata, ecco spiegata la verità
Cacciopini Corbiniano | 17 Aprile, 2018, 05:25

Fin qui nulla di strano, se non fosse che l'attaccante poi si è trasferito al Chelsea di Antonio Conte. Sicuramente il fattore predominante sarà stato il legame che lo spagnolo mantiene sempre con la Juventus, ma occorre precisare che nella scorsa estate il Milan è stato vicinissimo a concludere l'affare con il Real Madrid.

Il Milan è stato davvero a un passo da Alvaro Morata.

Quest'oggi la Figc ha comunicato, in base all'articolo 8 sulla trasparenza, i compensi percepiti dai procuratori nel 2017 in Serie A, squadra per squadra, e anche l'elenco di tutte le transazioni effettuate dalle società con gli stessi agenti. Nessuna beffa quindi per i rossoneri che hanno agito secondo le logiche della maggior parte dei club di calcio. Tra queste riguardava un mandato del Milan per l'intermediario Bozzo, che avrebbe avuto il compito di riportare Morata in Italia.

A spiegare il tutto è stato lo stesso agente calabrese, che ha rivelato lo stato avanzato della trattativa per portare l'ex juventino al Milan dal Real Madrid: "Siamo stati vicini, il Milan aveva tutte le intenzioni di portare Morata a Milano, ma poi la trattativa non si è concretizzata". In cosa consiste il mandato? Un mandato diventa inefficace nel momento in cui l'operazione non si concretizza.

Per il Milan la scorsa estate è stata ricca di emozioni e di nomi di mercato, alcuni sono giunti a vestire rossonero altri ci sono stati vicino ma alla fine non hanno raggiunto l'obiettivo.

Altre Notizie