Sabato, 21 Aprile, 2018

Inter, Spalletti vuole la Champions: "Ma senza possibilità di gestione"

L'Inter rallenta ancora nella sua corsa verso la Champions. Pari con l'Atalanta Serie A, flop Inter a Bergamo: altro che Champions League, Gasperini annienta Spalletti
Cacciopini Corbiniano | 16 Aprile, 2018, 19:01

Bisogna metterci qualcosa di più sia individualmente che collettivamente. Ma probabilmente nel nostro stadio lo siamo di più, grazie al ruggito dei nostri tifosi, ma dobbiamo avere un carattere forte. Nel primo tempo siamo stati 'sporchi' quando recuperavamo la palla e l'Atalanta è stata molto brava a crearci difficoltà. "Poi quando non vinci aumentano discorsi, critiche, consigli".

Martedì 17 aprile alle ore 20.45 si gioca Inter Cagliari, anticipo della 33esima giornata di serie A, allo stadio San Siro di Milano. I nerazzurri sono chiamati a riscattere gli ultimi deludenti risultati: per un piazzamento Champions la squadra di Spalletti deve vincere e ritrovare le giocate di Icardi e Perisic.

Masiello 8: semplicemente magnifico, sta vivendo una seconda giovinezza tutta meritata. Decisiva la rete, al 28' del primo tempo, di Bessa. Un unico neo in una gara sensazionale. Ed è proprio questo il principale problema dell'Inter di quest'anno: se Icardi e Perisic non sono ispirati, è davvero difficile trovare qualcun altro in grado di trovare la via del gol. Sempre sul pezzo, fa sentire la propria presenza e smista gioco con grande visione. "Se me ne fischiano solo dieci è segno che ho lottato poco perché quello è l'elemento fondamentale". "Poi ognuno può dare il dato che gli pare.". Non tiriamo fuori solo cose che fanno comodo.

Il pareggio è un risultato tutto sommato giusto.

Cristante 6: dopo 5′ serve un pallone con il goniometro al Papu che fallisce una palla-gol pazzesca, e pur non essendo al top della condizione cerca di costruire e di invantare qualche soluzione per scardinare la retroguardia ospite. Icardi, però, dovrebbe tornare a fare l'Icardi.

Dopo la sconfitta in casa del Torino, l'Inter pareggia a Bergamo contro l'Atalanta di Gasperini. L'unica pecca in uno dei primi tempi più belli del campionato rimane il solito difetto di non concretizzare la mole di lavoro prodotta. Hanno in mano il loro destino.

Queste, invece, le parole pronunciate dal tecnico dell'Inter, Luciano Spalletti: "Sono state tre partite disputate in maniera corretta". Nella ripresa anche la stanchezza è venuta fuori e nel finale preferisce coprirsi per non subire troppo le avanzate ospiti che avrebbero potuto risultare fatali.

La Roma è ancora in corsa in Champions League: può perdere qualcosa sul piano psico-fisico?

Le riflessioni di Joao Miranda raccolte da Sky Sport subito dopo la fine della gara: "Pareggio prezioso?"

Altre Notizie