Lunedi, 16 Luglio, 2018

Roma, Di Francesco: "Questo derby vale un posto in Champions"

SERIE A TIM SERIE A TIM
Cacciopini Corbiniano | 15 Aprile, 2018, 18:13

"Ben venga una gara come quella contro la Lazio". Siamo arrivati ai quarti giocando 4-3-3, i numeri sono tutto o nulla senza cattiveria e convizione.

Questi sono i temi trattati dal mister giallorosso Eusebio Di Francesco nella conferenza stampa alla vigilia del derby Lazio-Roma, in programma domani alle 20.45. "Giocherà uno tra Schick e Under".

Qual è l'aspetto di Dzeko che la colpisce di più? .

La gara contro il Barcellona.

DZEKO - "Ha delle qualità impressionanti per la struttura che ha".

La notte di Champions può cambiare il futuro della Roma? Sono stato contento del modulo usato con il Barcellona ma non è detto che sia la medicina a tutto.

Sul sorteggio col Liverpool: "Io del Liverpool non ho parlato ancora con la squadra. E' un percorso, dobbiamo cercare di essere meno oscillanti nelle prestazioni e negli atteggiamenti, questo deve essere l'obiettivo mio e di chi ci sta vicino, dell'ambiente". Questo ci farà diventare sempre più forti. "Lo faccio sempre ultimamente, per lasciare spazio ai collaboratori e ai giocatori".

Non saranno, nessuno dei due, disponibili per la gara contro la Lazio. Defrel valuteremo nel corso del tempo il problema alla caviglia. Abbiamo qualche dubbio su Manolas e Florenzi. Vedremo tra oggi e domani mattina.

Non ha tante pedine per fare il 3-4-3 "Se dovessi portare avanti questo sistema di gioco la tua analisi sarebbe perfetta". Credo comunque che la possibilità di giocare a tre è un grandissimo valore aggiunto. Modulo limitativo? Sì, è vero in difesa non ho molte pedine, forse ho più centrocampisti.

Chi arriva meglio al derby? Mi auguro di essere avvantaggiato ma è una partita da prendere veramente con le molle. "Dobbiamo prepararla allo stesso modo, sia fisicamente che mentalmente". "La condizione fisica è in grande crescita".

Quali sono le caratteristiche della Lazio che teme di più?

Unica squadra in Europa.

"E' una grande gratificazione per la Roma". Si preparano da sole dal punto di vista motivazionale, mi aspetto in campo la stessa determinazione, cattiveria agonistica e la voglia di prevalere vista contro il Barcellona. Io vedo la Lazio una squadra di grande fisicità. In più hanno Milinkovic e Luis Alberto che è fortissimo ad imbucare assist, ha una qualità negli ultimi 30 metri... La Lazio è la squadra più brava nel mandare in porta i propri giocatori.

Fattore fisico: la Roma è pronta per reggere fino alla fine? Il Liverpool, può spaventare la formazione giallorossa?: "Del Liverpool non ho parlato perché ci saranno 3 gare importantissime prima". La nostra gente, il tifoso romanista, aspettava da 34 anni questa gara.

Come si gestisce l'euforia dopo una gara del genere? Siamo contentissimi di poterci giocare. "Il destino ci ha portato ad arrivare in semifinale, vediamo se ci porterà in finale". Non so cosa pensa la squadra e non mi interessa saperlo. "Ci sono avversari magnifici, uno lo conoscete bene".

MENTALITA' - "Ci sto lavorando e abbiamo dimostrato che siamo capaci di alti e bassi". Serve un po' tutto l'ambiente vicino.

Altre Notizie