Mercoledì, 21 Novembre, 2018

Tempesta di vento sul Ragusano, il resoconto di una giornata infernale

Forte vento. Giornata intensa per i vigili del fuoco in provincia di Ragusa Forti raffiche di vento: crollano cornicioni e si piegano segnali stradali, è allarme
Evangelisti Maggiorino | 15 Aprile, 2018, 03:17

Al momento, le zone della provincia particolarmente interessate dai danni provocati dal vento risultano Catania Nord, le aree pedemontane, Belpasso, Paternò e la zona del Calatino.

Si sono divelte coperture di case creando dei larghi 'buchi' sui tetti. L'incidente più grave è stato registrato nella centrale via Roma dove una pensilina coibentata è letteralmente "volata" dalla terrazza in cui era stata piazzata ed è precipitata su un'auto, una Fiat Panda, in transito. Intanto l'assessore all'ambiente Zanotto fa sapere che, a causa del forte vento, la discarica di Cava dei Modicani resterà chiusa. Si prevedono possibili disservizi nella raccolta e conferimento dei rifiuti nei prossimi giorni. Soccorso e trasportato in ospedale, è stato sottoposto ad accertamenti radiologici e clinici e ricoverato con prognosi riservata come politraumatizzato. Non è in pericolo di vita.

Forti raffiche di vento hanno interessato Ragusa e provincia: segnalati alberi, lamiere e cartelloni abbattuti. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco, molti concentrati nella zona di Scoglitti, e le chiamate continuano ad arrivare. Disagi anche per il traffico aereo all'aeroporto Fontanarossa con alcuni voli dirottati e altri in ritardo.

"Dopo il danno la beffa - dice il governatore Nello Musumeci -". Le forti raffiche di vento delle ultime ore hanno assestato il colpo fatale alle aziende agricole del sud-est siciliano, già in ginocchio per la spietata concorrenza straniera che ha lasciato invenduta gran parte della produzione orticola.

Altre Notizie