Giovedi, 16 Agosto, 2018

Narcotizzavano e derubavano i passeggeri sui treni della linea Napoli-Roma

Narcotizzavano con bibite soporifere i passeggeri su treni Napoli-Roma presa banda di rapinatori Narcotizzavano e derubavano sul treno Roma-Napoli
Evangelisti Maggiorino | 13 Aprile, 2018, 00:46

Gli investigatori hanno focalizzato la loro attenzione su una serie di episodi che vedevano coinvolti ignari passeggeri di treni regionali sulla tratta Napoli-Roma. Così, gli agenti della Polizia Ferroviaria di Napoli e Roma, dopo aver ascoltato le testimonianze delle vittime - che al risveglio sono state tutte portate in ospedale per le cure del caso - si sono recati presso la stazione di Aversa, nella provincia di Caserta, indicata come quella nella quale i malviventi salivano sui convogli ferroviari per mettere a segno le rapine. I componenti delle due Squadre di Polizia Giudiziaria, iniziavano cosi una serie di servizi di scorta a bordo dei treni regionali considerati più bersagliati dal gruppo di malviventi. L'uomo ha preso posto di fronte a un passeggero straniero, e dopo aver conversato un po' con la vittima designata, le ha offerto del tè.

Nel pomeriggio di ieri 11 aprile, l'attività ha avuto l'epilogo sperato, infatti personale della Squadra di Polizia Giudiziaria del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Campania, ha individuato un cittadino tunisino di 32 anni, che con fare sospetto si aggirava a bordo di un treno regionale scrutando viaggiatori e bagagli. Qualche minuto e la vittima cadeva in un sonno profondo, così il malvivente gli infilava le mani nelle tasche impossessandosi del cellulare, di una somma di denaro e del passaporto. I quattro delinquenti fermati dalla polizia ferroviaria, un algerino e tre egiziani, narcotizzavano le vittime con sostanze stupefacenti e poi le rapinavano mentre erano in uno stato di sonno o incoscienza. A seguito di perquisizione sono stati rinvenuti nel suo zaino diversi flaconi con sostanze soporifere.

La Polizia del Lazio ha poi individuato un gruppo di tre soggetti sospetti saliti alla stazione di Napoli Centrale che, aggirandosi per i vagoni, avevano scelto una vittima a cui avevano offerto del succo di frutta drogato e, una volta che la suddetta aveva perso i sensi, avevano iniziato a cercare oggetti di valore nelle tasche.

Gli accertamenti hanno avuto inizio dopo che sui treni sono stati trovati alcuni viaggiatori immersi in un sonno profondo. Gli agenti li hanno bloccati alla stazione di Fondi. I tre soggetti, tre cittadini egiziani di 19, 26 e 36 anni, sono stati arrestati alla stazione di Fondi e portati nel carcere di Latina.

In corso ulteriori indagini per l'identificazione di altre persone eventualmente coinvolte nell'attività criminale.

Altre Notizie