Lunedi, 20 Agosto, 2018

Torino, disastro piazza San Carlo: avviso chiusura indagini anche a Chiara Appendino

Torino otto arresti per la notte di panico a Piazza San Carlo. Spray urticante per commettere rapine e furti Piazza San Carlo, chiuse le indagini. Appendino: resto a disposizione della Procura. Prefetto verso archiviazione
Evangelisti Maggiorino | 12 Aprile, 2018, 21:31

La gara, giocata a Cardiff, fu trasmessa su un maxi schermo a Piazza San Carlo con finale tragico, sotto ogni punto di vista. Di solito l'atto prelude la richiesta di rinvio a giudizio. Secondo indiscrezioni trapelate in ambienti giudiziari sarebbero stati operati degli stralci di alcune posizioni: questo di norma è il preludio per una richiesta di archiviazione.

Gli indagati iniziali erano 22.

Dopo la notizia della chiusura dell'inchiesta da parte della procura di Torino, è giunta la nota della sindaca Chiara Appendino che conferma il ricevimento della notifica.

C'è anche la sindaca di Torino fra gli indagati della magistratura di Torino che ha oggi ha chiuso formalmente le indagini sui fatti di piazza San Carlo del 3 giugno; allora per un'ondata di panico improvviso durante la proiezione della finale di Champions League Juventus-Real Madrid, 1.500 persone furono ferite durante il fuggi fuggi generale; non solo, una donna, di 38 anni, morì dopo 12 giorni di agonia in ospedale, dopo essere stata travolta dalla folla. Un altro degli avvisi di chiusura indagine è stato notificato all'ex capo di gabinetto, Paolo Giordana, nel frattempo cacciato per una vicenda di multe da ritirare a un conoscente. Ed ancora, il dirigente del commissariato di polizia Centro Alberto Bonzano, il presidente e il direttore di Turismo Torino, Alberto Montagnese e Danilo Bessone, Roberto Dosio viceprefetto della commissione vigilanza, il funzionario dei vigili del fuoco Dario Longhin, l'architetto Enrico Bertoletti, il vicecomandante dei vigili urbani Marco Sgarbi, il responsabile della commissione di vigilanza dei vigili del fuoco Franco Negroni, il capo di gabinetto della questura Michele Mollo, e Pasquale Piro, della commissione di vigilanza della questura.

Altre Notizie