Среда, 19 Сентября, 2018

Catania, 15 ricoverati per morbillo al Garibaldi: due pazienti sono a "rischio"

Il tavolo tecnico all'Assessorato Il tavolo tecnico all'Assessorato
Machelli Zaccheo | 11 Апреля, 2018, 23:37

Sta diventando una vera e propria emergenza dai contorni forse neppure immaginabili e pertanto servono risposte e sopratutto prese di posizione da parte dei responsabili di un settore che interessa tutti i cittadini. Riguardo ai dati epidemiologici del morbillo, in Sicilia in 6 mesi sono decedute 4 persone. Crescono anche in Lombardia i giovani adulti che si ammalano di morbillo. In questo senso l'assessore regionale alla salute Ruggero Razza intende porre un argine all'aumento dei casi di morbillo rendendo più efficiente la somministrazione dei vaccini.

"L'incontro con i direttori dei dipartimenti di prevenzione di tutte le aziende sanitarie siciliane è servito per concentrarci sulle vaccinazioni e per adottare un piano straordinario che ci consenta di smaltire il tempo di attesa delle liste per le vaccinazioni".

Non è tutto: per quanto riguarda l'allarme lanciato dall'Istituto Superiore di Sanità per l'aumento del numero di adulti colpiti da casi di morbillo anche l'Ats Insubria registra questo fenomeno. Secondo obiettivo prefissato per arginare il numero dei contagi è lo screening di tutto il personale sanitario. Gli ospedali sono luoghi di cura e non devono diventare luogo di trasmissione delle malattie. Poi aggiunge: "La legge prevede già uno screening e una vaccinazione obbligatoria per il personale che lavora nelle scuole, e ho chiesto a tutte le Asp di verificare che si sia realizzato".

"In questo momento si sta verificando una trasformazione del morbillo - dice Razza - che grazie ai vaccini è sempre meno una malattia pediatrica e sempre più intergenerazionale. Per questo abbiamo pensato a un'azione di vaccinazione aperta anche a queste fasce generazionali per le quali stiamo immaginando anche un'esenzione ticket". Oltre al numero di casi concentrato nella fascia di età di offerta della vaccinazione si è assistito ad un progressivo spostamento in avanti dell'età relativa al tasso di incidenza più elevato: dai 5 - 9 anni del 2002 si è infatti passati ai 30-34 del 2017.

Razza ha anche annunciato l'adozione di "un piano che coinvolga tutti gli ospedali per la presa in carico del paziente, fase che - ha sottolineato - è fondamentale". Dal ministero non è arrivata alcuna indicazione particolare. Proprio nell'ospedale etneo dove si sono concentrati i decessi ci sono al momento altri due casi che preoccupano: "Ci sono due pazienti con particolare fragilità - ha riferito l'assessore - per cui il rischio è legato non tanto al morbillo in sé, quanto alle complicanze che si determinano con questa malattia".

Razza ha parlato anche delle aggressioni avvenute nei giorni scorsi da parte di alcuni familiari dei pazienti ai danni dei medici specialmente nei Pronto Soccorso.

Altre Notizie