Domenica, 23 Settembre, 2018

Roma, Di Francesco spera di recuperare Under per il derby

Roma-Fiorentina Di Francesco riparte con Nainggolan Di Francesco
Cacciopini Corbiniano | 10 Aprile, 2018, 15:27

Ha preso un brutto colpo al polpaccio.

"Under non sarà convocato per la Fiorentina, potrebbe essere in gruppo per il Barcellona, mi sbilancio un po'". Ci spero. Defrel giocherà titolare, Schick e Gerson vedremo. "Ci sono ancora tante partite importanti a partire dal ritorno con il Barcellona e dobbiamo trovare maggiore cinismo sotto porta".

Un calendario dal ritmo incessante, neanche metabolizzata la sconfitta contro la Fiorentina che ha complicato parecchio la corsa per un posto nella prossima Champions League, mette già di fronte la Roma a quello che ha tutto per essere l'ultimo atto di questa edizione del trofeo, ma che in qualche modo la Roma dovrà onorare, tentando, perché no, di avvicinare il più possibile la soglia di verosimiglianza di quello che sarebbe, senza esagerare, un miracolo sportivo, vale a dire rimontare un 4-1 contro il Barcellona. Contro il Barcellona mi è piaciuto vedere la mia squadra corta, abbiamo sempre cercato di inibire il gioco di un avversario veramente forte. "Domani serve grandissima attenzione, c'è poco tempo di recuperare, abbiamo meno energie, c'è da mantenere per forza il terzo posto, visto che ci sarà anche il derby". Lasciamo tranquillo Patrik, ha subito la grande attenzione nei suoi confronti. "Io faccio l'allenatore e ho principalmente rapporti col ds Monchi, se dovesse venire il presidente parleremo un po' di tutto, ma non ho argomenti particolari da trattare". Dobbiamo ancora aspettarlo come maturità generale, non è la prima volta che tanti giocatori con grandi mezzi non riescono ad esprimersi al meglio in un ambiente. Dobbiamo farne tesoro, non soltanto per il campionato, ma anche per il match di ritorno? Non sarei frettoloso e non gli starei troppo addosso, non è detto che giochi ma se dovesse giocare non gli terrei troppo gli occhi addosso. Silva si sta allenando molto meglio e sta crescendo di condizione, ma non vuol dire che giocherà domani. "Parlo per lui, ma è anche per il bene comune". "Se abbiamo lasciato qualcosa al caso cercheremo di riprendercelo con prestazioni più attente".

Altre Notizie