Domenica, 23 Settembre, 2018

Codacons: "Salvataggio banche venete a carico dei cittadini"

Doccia fredda da Eurostat: da banche venete impatto sul deficit di 4,7 miliardi Debito pubblico alle stelle, +11,2 miliardi/ Effetto del salvataggio banche venete: l'Eurostat boccia l'Italia
Esposti Saturniano | 05 Aprile, 2018, 11:11

Una vera e propria doccia fredda quella dell'Eurostat, che per esaminare l'impatto del salvataggio sul deficit italiano ha verificato il saldo tra le entrate e le uscite stimate, rispettivamente 14,7 miliardi e 10 miliardi. Tra queste vi è la la contabilizzazione degli effetti delle "Disposizioni urgenti per la liquidazione coatta amministrativa di Banca Popolare di Vicenza Spa e di Veneto Banca Spa" che sono stati definiti sulla base della valutazione ("advice") di Eurostat. E parecchi miliardi di euro, mica noccioline.

Nel dettaglio, l'impatto sul deficit è di circa 4,7 miliardi di euro, pari all'intervento per cassa a favore di Intesa Sanpaolo, che ha inglobato una parte degli istituti con un'operazione avvenuta nel mese di giugno dello scorso anno, mentre sul debito pesano 11,2 miliardi di euro, includendo le garanzie del Tesoro sull'operazione.

Lo rende noto Istat annunciando che le nuove stime del conto trimestrale della pubblica amministrazione, in agenda domani, saranno riviste tenendo conto dell'operazione. Due cifre destinate inevitabilmente a salire dopo la revisione dell'Istituto di statistica europeo. Il rapporto deficit/Pil inizialmente stimato all'1,9% potrebbe quindi salire, raggiungendo - o superando - il 2,1% stimato dal governo nella Nota al Def di settembre.

"A seguito delle modifiche di alcuni aggregati del Conto delle Pa si sono resi necessari aggiustamenti, seppure di entità limitatissima, sulle stime per il 2017 di molte altre variabili dei conti, incluso lo stesso Pil".

Altre Notizie