Lunedi, 20 Agosto, 2018

Lombardia, giunta Fontana: riduzione super ticket e nidi gratis

LOMBARDIA. DEBUTTA LA GIUNTA FONTANA: RIDUZIONE TICKET, PIU' ASILI NIDO GRATIS PER FAMIGLIE, PIU' PREVENZIONE PER SICUREZZA LAVORO [Comunicato stampa Giunta regionale Lombardia] GIUNTA, FONTANA: RIDUZIONE TICKET, PIU' ASILI NIDO GRATIS PER FAMIGLIE, PIU' PREVENZIONE PER SICUREZZA LAVORO
Evangelisti Maggiorino | 05 Aprile, 2018, 08:45

Per quanto concerne il ticket regionale, esso passerà da un massimo di 30 a un massimo di 15 euro, in attesa della sua totale eliminazione.

L'assessore alle Politiche sociali abitative e disabilità Stefano Bolognini ha esposto le novità riguardanti il provvedimento con cui si cercherà di aumentare il numero delle famiglie che potranno beneficiare degli asili nido. "Abbiamo fatto una apposita variazione di bilancio".

"La Regione, teoricamente, potrà incassare 20 milioni in meno l'anno rispetto ai centoventi che incassa oggi, e lo potrà fare solo perché da anni i lombardi, a differenza dei cittadini di altre regioni, pagano già 260 milioni di euro per i ticket sui farmaci. Questi soggetti beneficiano del 70% delle prescrizioni di specialistica erogate (27 milioni) e del 74% del valore economico delle prestazioni erogate". "Le misure entreranno in vigore dal quindicesimo giorno lavorativo successivo alla approvazione della delibera di Giunta conseguente al parere della Commissione". "Ogni anno - ha precisato Fontana - le nostre ATS realizzano mediamente 56.000 interventi controllando 29.000 imprese".

L'assessore Gallera, è ritornato sul tema sicurezza del lavoro, dove la Regione è sempre in prima linea, anticipando che la Lombardia entro fine Aprile convocherà il Comitato di coordinamento e la cabina di Regia per un aggiornamento rispetto alla programmazione degli interventi di controllo in materia di salute e sicurezza nelle aziende.

OTTO MILIONI DA SANZIONI - "Lo scorso anno - ha proseguito Gallera - abbiamo recuperato oltre 8 milioni dalle sanzioni comminate alle imprese".

"La comunicazione della giunta Fontana è ingannevole nei confronti dei cittadini e su questo eredita lo stile di Maroni". Secondo i dati resi noti dalla Regione nel 2016-2017 i nuclei familiari che hanno potuto usufruire della misura sono stati 13.000, nel 2017-2018 il numero potrà salire a14.500.

DESTINATE RISORSE PER 34 MILIONI - "La variazione di spesa per questo provvedimento - ha concluso Bolognini - e' di circa 3 milioni di euro che, sommati ai 31 milioni di euro del provvedimento oggi in corso, porta a un totale di 34 milioni di fondi che Regione Lombardia, anche attraverso fondi europei sull'Asse 2, impiega per questa misura". In sostanza, da settembre 2018 a luglio 2019, verranno aumentati del 15% i posti disponibili dei nidi privati convenzionati per quei genitori, residenti in Lombardia, occupati o in fruizione di percorsi di politiche attive del lavoro, che hanno un indicatore Isee 2018 inferiore o uguale a 20mila euro. "Valuteremo Fontana alla prova dei fatti, le delibere assunte oggi meritano tempi certi di attuazione", così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia.

Altre Notizie