Martedì, 13 Novembre, 2018

Champions, la cronaca di Liverpool-Manchester City 3-0

Champions Liverpool Manchester City Champions Liverpool Manchester City +CLICCA PER INGRANDIRE
Cacciopini Corbiniano | 05 Aprile, 2018, 00:33

Sulla carta i citizens sono favoriti, complice anche la grande annata che stanno vivendo in Premier League (primo posto sempre più consolidato), ma si sa, la Champions League è una competizione imprevedibile, e tutti i pronostici potrebbero essere tranquillamente ribaltati. Il Liverpool infatti conferma il suo DNA storico, tirando fuori la miglior prestazione dell'era Klopp nella partita europea più importante da un decennio a questa parte: l'euroderby. Gli uomini di Guardiola fanno possesso ma il Liverpool è cinico e già al 20' trova il raddoppio: Oxlade-Chamberlain lascia partire un tiro preciso che trafigge Ederson. Si è ripetuto il tecnico tedesco, che dopo 12 minuti ha punito alla prima occasione. Per Guardiola, l'impresa sarà difficilissima all'Etihad: serviranno tre gol senza subirne per andare ai supplementari, mentre con un 4-0 sarà direttamente semifinale.

Liverpool (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold, Lovren, van Dijk, Robertson; Oxlade-Chamberlain (85′ Alberto Moreno), Henderson, Milner; Salah (53′ Wijnaldum), Firmino (71′ Solanke), Mané. La prima frazione termina proprio su questo punteggio: dominio assoluto dei Reds che passano in vantaggio prima con il solito Salah che poi serve anche Manè per il gol del 3-0, in mezzo invece la perla fantastica di Oxlade Chamberlain.

Anche il City a livello di singoli non può di certo lamentarsi; a centrocampo può contare su 3 mostri sacri del calcio mondiale: Kevin De Bruyne, İlkay Gündoğan e David Silva, che agiranno dietro l'altro tridente dei sogni: quello composto da Sterling, Gabriel Jesus, e Sanè, che insieme hanno un'età media di circa 23 anni.

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Otamendi, Kompany, Danilo; De Bruyne, Gundogan, D.Silva; Sterling, Gabriel Jesus, Sanè.

Altre Notizie