Giovedi, 18 Luglio, 2019

Tregua finita, tornano PIOGGE E TEMPORALI da martedì

Meteo di Pasqua: in provincia di Treviso piogge fino a sabato sera, poi sole In arrivo nuova perturbazione, tra venerdì e sabato tornano piogge e temporali
Evangelisti Maggiorino | 03 Aprile, 2018, 13:47

La prima perturbazione porterà piogge al Nord ovest martedì pomeriggio/sera per poi spostarsi verso il Nord Est e parte del Centro Italia tra la notte e la prima parte di mercoledì.

Giornata di maltempo al Centro Nord con acquazzoni e temporali sparsi, localmente di forte intensità, specie su fascia prealpina e pedemontana del Nord, Liguria e versanti tirrenici. Neve sulle Alpi sopra i 1500-1900m, a tratti più in basso nei fenomeni più intensi.

Previsioni meteo per sabato. "Migliora a Pasqua ma con ancora qualche residuo rovescio; sole prevalente a Pasquetta con clima diurno gradevole".

Zero termico diurno tra 1800/2000 metri.

A confermarlo sono i meteorologi di www.meteogiuliacci.it, che sottolineano anche come sulle Alpi cadrà di nuovo abbondante la neve, sebbene solo a quote piuttosto elevate, ovvero oltre i 1400-1500 metri. Mari generalmente molto mossi. I venti saranno al mattino deboli e proverranno da Sud/Sud-Est, al pomeriggio moderati e proverranno da Sud/Sud-Est.

Allerta meteo: pioggia, raffiche di vento negli episodi temporaleschi.

Abruzzo (Marsica, Bacino dell'Aterno, Bacino Alto del Sangro); Friuli Venezia Giulia (Bacino dell'Isonzo e Pianura di Udine e Gorizia, Bacino montano del Tagliamento e del Torre, Bacino del Livenza e del Lemene, Bacino di Levante / Carso); Lombardia (Nodo idraulico di Milano); Sardegna (Bacino del Tirso, Bacini Montevecchio - Pischilappiu); Toscana (Bisenzio e Ombrone Pt); Umbria (Nera - Corno).

Temperature: minime in diminuzione su nord-ovest, settore alpino centrale, Appennino tosco-emiliano e Sardegna; senza variazioni di rilievo sui rilievi del Triveneto e lungo le coste di Toscana e Lazio; in generale aumento sulle altre zone; massime in leve rialzo al nord-ovest, più deciso su Puglia e sulla Basilicata centrorientale; stazionarie su Veneto centrosettentrionale e Friuli-Venezia Giulia; in calo altrove, più marcato al centro-sud.

Altre Notizie