Mercoledì, 12 Dicembre, 2018

Sky Q arriverà via internet nel 2019, accordo Sky e OpenFiber ufficializzato

Home NewsNewsLifestyleCinema e TVSky e Open Fiber arriva l’accordo a lungo termine Di Team di redazione- 31 marzo 2018 Home NewsNewsLifestyleCinema e TVSky e Open Fiber arriva l’accordo a lungo termine Di Team di redazione- 31 marzo 2018
Acerboni Ferdinando | 30 Marzo, 2018, 22:14

I clienti che usufruiranno di questa futura offerta basata sulla fibra ottica saranno dotati di una nuova versione del decoder Sky Q che dal 2019 sarà in grado di funzionare anche attraverso un collegamento alla rete Internet.

"I canali di Cinema e Serie di Premium diventeranno infatti visibili anche per tutti i clienti della piattaforma satellitare Sky Italia, generando un aumento dell'audience con ripercussioni positive sui ricavi pubblicitari Mediaset".

- gli abbonati Sky al pacchetto Cinema vedranno quindi - in aggiunta ai 12 canali HD targati Sky che già offrono una prima visione al giorno, film campioni di incasso e le migliori pellicole italiane - Premium Cinema e Premium Cinema +24 (con ancora più anteprime e blockbuster hollywoodiani) Premium Cinema Energy (dedicato al cinema d'azione, al brivido e all'horror), Premium Cinema Emotion (con le commedie romantiche e le storie più emozionanti), Premium Cinema Comedy (interamente dedicato alla commedia e al divertimento, dai cult italiani ai film comici di maggior successo).

Così facendo, Sky potrà adeguare il servizio offerto in Italia al modello già attuato da tempo in Gran Bretagna, in cui i contenuti di pay-tv e quelli satellitari sono offerti via cavo, insieme alle connessioni in ultra broadband e ai servizi telefonici. "E' stato raggiunto oggi un accordo tra Mediaset e Sky Italia che prevede benefici per entrambe le società - si legge nella nota -". Sulla base di un secondo accordo commerciale relativo alla distribuzione di contenuti sulla piattaforma digitale terrestre, invece, Sky Italia affitterà banda sui multiplex gestiti dalla società Ei Towers del Gruppo Mediaset, per distribuire direttamente una sua offerta a pagamento pensata appositamente per il digitale terrestre. Mediaset, intende rendere disponibili i canali a pagamento anche ad altri operatori, e aprire la piattaforma tecnologica della tv digitale a pagamento a tutti i produttori di contenuti interessati a un'offerta di questo tipo.

Andrea Zappia, Amministratore Delegato di Sky Italia ha dichiarato: "L'accordo strategico siglato oggi da Sky e Mediaset è ricco di buone notizie per gli amanti della televisione". Da qui, l'ipotesi di convergenza con il network guidato da Pier Silvio Berlusconi che tra l'altro, come emerso lo scorso gennaio alla presentazione del business plan al 2020, ha individuato due soluzioni per cambiare il business della pay tv. "Siamo orgogliosi di essere partner di Sky in questo progetto profondamente innovativo". Portare nelle case dei nostri abbonati un'esperienza televisiva ancora più ricca e completa, lasciando loro la libertà di scegliere come riceverla, è motivo di grande soddisfazione.

Altre Notizie