Mercoledì, 18 Luglio, 2018

Lo sfogo di Vasco Rossi contro Facebook ei 'social-mentecatti'

Lo sfogo di Vasco contro i “social-mentecatti”: «non venite ai miei concerti» Vasco Rossi: «Nessuno è obbligato a venire ai miei concerti»
Acerboni Ferdinando | 30 Marzo, 2018, 19:16

In un lungo sfogo pubblicato sul suo profilo Facebook, Vasco Rossi risponde a chi sui social lo critica per le sue decisioni sul prossimo tour. Ce l'ha con chi, evidentemente, pensa che prima di muoversi il cantante debba dar conto a qualcuno al di sopra di sé: "Ai pochi, sempre comunque molto attivi e rumorosi sui social, che sostengono dovrei ringraziare qualcuno o loro per primi!?? per quello che sono o per quello che ho realizzato rispondo che io ringrazio sempre e solo il cielo e la chitarra!".

"Ai social-mentecatti che mi immaginano nelle mani di altri o pensano di sapere come devo comportarmi rispondo che Vasco Rossi sono io. Non le scrivo per compiacere, ma per comunicare", ha scritto il famoso cantante, raccogliendo l'incondizionata approvazione e il plauso di migliaia di fan. E non devono piacere a tutti!" - scrive Vasco che poi conclude - "Niente e nessuno mi può condizionare.

Vasco Rossi: "Grazie Modena, sono grande mi avete dato le chiavi di casa" "L'1 luglio a Modena ha vinto la musica contro la paura, e modena è stata la capitale mondiale del rock". Il Komandante si assume così la responsabilità della sua arte e di quello che comunica ai suoi fans che lo seguono sempre con tantissimo affetto. Devo essere io ad andare sul palco e devo essere convinto io per con.

Quello del soundcheck, evento più intimo rispetto alla classica data zero del tour aperta al pubblico, è uno dei momenti più apprezzati dal pubblico del Blasco, un'esperienza ravvicinata che crea senso di comunità e avvicina i fan all'artista, come dimostra il video del soundcheck del Vasco Live Kom 015 che si tenne a Bari. "Questo faccio da quarant'anni e il mio popolo che mi conosce bene".

Altre Notizie