Martedì, 18 Settembre, 2018

Slovacchia: omicidio Kuciak, premier Fico annuncia le dimissioni

Morte di Jan Kuciak, dopo le proteste si è dimesso il ministro dell'Interno slovacco Caso Kuciak, si dimette il ministro dell'interno slovacco
Evangelisti Maggiorino | 14 Marzo, 2018, 21:37

Diciassette in tutto i provvedimenti restrittivi emessi.

Vadalà è stato catturato in Slovacchia.

VENEZIA Antonino Vadalà, l'imprenditore calabrese inizialmente arrestato nell'ambito dell'inchiesta sull'omicidio in Slovacchia del giornalista Jan Kuciak, è stato arrestato su mandato della procura della Repubblica di Venezia. Secondo fonti investigative i reati di cui ora si è macchiato - associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di sostanze stupefacenti, riciclaggio e autoriciclaggio - consente l'estradizione, ma si tratta di valutazioni e decisioni che dovranno essere prese nei prossimi giorni dalla magistratura slovacca. Vorrei dire che per me e per molti colleghi slovacchi è cruciale la solidarietà che ci viene manifestata concretamente dai giornalisti italiani e dalla Fnsi. "È importante che la stabilità sia mantenuta, quindi ho deciso di dimettermi dalle cariche di vice primo ministro e ministro dell'Interno", ha detto Kalinak nel corso di una conferenza stampa. La scorsa settimana, infatti, il partito Most-Hid, che appoggia la coalizione con i Socialdemocratici dello Smer del premier, aveva annunciato di voler valutare la rottura dell'alleanza in caso di mancate dimissioni da parte di Kalinak. Venerdì scorso migliaia di persone hanno riempito il centro di Bratislava, manifestando contro il governo del premier Robert Fico e rivendicando indagini indipendenti sull'omicidio del giornalista e della sua fidanzata. Il quotidiano SME ha parlato della partecipazione di 40mila persone.

Altre Notizie