Lunedi, 18 Giugno, 2018

Roma, un chilo di droga in casa: pusher arrestato al Casilino

Marijuana Archivio
Evangelisti Maggiorino | 14 Marzo, 2018, 10:16

In Slovacchia, in particolare, e' stato arrestato Antonino Vadala'. E' stata disposta la custodia cautelare per 11 persone e i domiciliari e l'obbligo di dimora per le restanti sei. La banda era specializzata in traffico internazionale di stupefacenti e anche in rapine su tutto il territorio italiano.

Il Tribunale di Agrigento, tramite la giudice per le indagini preliminari Alessandra Vella, ha convalidato l'arresto ad opera dei Carabinieri di tre indagati per detenzione di stupefacenti a fini di spaccio. "Ma anche dando possibilità di disporre di un riscontro immediato per la Procura in merito agli accertamenti che mano a mano si facevano". L'indagine ha coinvolto anche Paesi stranieri, come la Slovacchia, dove è stato rintracciato Vadalà.

Per la verità gli occhi degli inquirenti non si erano mai distolti dalla banda che, nel dicembre 2015, venne disarticolata al termine dell'operazione "Bigiotteria", che permise il sequestro di oltre 400 chili di cocaina: un agente della guardia di finanza sotto copertura riuscì a conquistare la fiducia del gruppo criminale attivo in Veneto scoperchiando un'attività di importazione di frutta esotica proveniente dall'Ecuador.

"Ci sarebbe voluto del tempo per rodare di nuovo la macchina - ha sottolineato il comandante provinciale della guardia di finanza di Venezia, Giovanni Avitabile - siamo riusciti a stroncare la nuova organizzazione sul nascere". "La 'ndrangheta calabrese si muove in maniera diversa rispetto al passato - dice sempre Cherchi -". Su un altro comodino posto ai piedi del letto, i poliziotti del commissariato Flaminio, diretto da Massimo Fiore, hanno inoltre rinvenuto 3 dosi di cocaina, cinque bustine di sostanza da taglio, 2 bilancini di precisione sporchi di cocaina, un grosso coltello intriso di hashish, un piatto usato per "tagliare" la droga con sopra tracce di cocaina, varie buste per il confezionamento ed un quaderno con nomi e cifre.

Altre Notizie