Mercoledì, 12 Dicembre, 2018

Striscia la notizia, Vittorio Sgarbi autore delle fake news sulle code ai Caf per il reddito di cittadinanza. Ma è una bufala

Striscia la Notizia: Vittorio Sgarbi e la fake news sulle file al Caf per il reddito di cittadinanza Reddito di cittadinanza e file al CAF, la fake news: Striscia scopre chi c'è dietro Foto
Deangelis Cassiopea | 13 Marzo, 2018, 18:46

Il critico d'arte, però, ha duramente replicato sulla sua pagina Facebook, sostenendo che la telefonata tra lui e il suo ufficio stampa è avvenuta il giorno dopo la pubblicazione della notizia sui giornali.

Il programma di Antonio Ricci trasmette un fuorionda di Vittorio Sgarbi in cui parla con un "misterioso personaggio" che gli dice questa parole al telefono "Domattina volevo fare un post di questi ironici...così gli inondiamo il sito internet di.no, no, dico una cosa ironica volevo scrivere così: da oggi sono in distribuzione 1000 euro presso i circoli del Movimento 5 Stelle". "Servizio completamente falso", tuona il critico d'arte in un lungo post su Facebook.

Ieri Striscia la Notizia ha mandato in onda un servizio in cui accusa Vittorio Sgarbi di essere "dietro" le "fake news" sul reddito di cittadinanza. Poi va all'attacco di Striscia la Notizia: "È una notizia vera, invece, la 'marchetta' che gli intrepidi Ficarra & Picone, forse ansiosi di mostrarsi fedeli al nuovo potere che avanza, hanno inteso fare ai 5 Stelle montando un servizio che stravolge la realtà, facendo credere che le file al Caf (pubblicate anche da 'Corriere della Sera' e 'Il Sole 24 Ore') fossero una nostra invenzione". Striscia la Notizia, che definisce l'intera notizia una fake news, mentre questo appellativo potrebbe valere solo per le presunte lunghe code, si è inventata una spiegazione per la diffusione della notizia che non sta assolutamente in piedi. "Insomma, tanto rumore per nulla". Cosa è successo è cosa ormai nota: si è parlato di un afflusso inatteso di cittadini in questi uffici per chiedere informazioni su come ottenere il reddito di cittadinanza, ma ciò è impossibile visto che il Movimento 5 Stelle è lontano dal formare un governo, anche se ha vinto le elezioni politiche.

La notizia della corsa ai Caf in alcuni comuni del Sud Italia per ritirare i moduli per la richiesta del reddito di cittadinanza secondo quanto scoperto da Striscia la notizia è una fake news. E allora Striscia la Notizia si chiede come facesse Sgarbi a sapere già lunedì quello che avrebbero scritto due-tre giorni dopo. E Sgarbi gli dà il via libera: "Sì, sì, fallo". "Uno scherzo che non ha mai avuto seguito".

Altre Notizie